A- A+
Politica
Calderoli in quarantena: sul volo con un positivo alla variante indiana


"Certo che se la fiducia al ministro Speranza si fosse votata oggi...La settimana scorsa avendo finito tardi il giovedì in Senato ho preso l'aereo del venerdì mattina Roma-Milano, da Fiumicino, aereo decollato con un ritardo notevole avendo dovuto caricare bagagli di viaggiatori che non erano ancora presenti a bordo. Dopo 45 minuti di attesa questi quaranta/cinquanta passeggeri provenienti dall'India, che erano dispersi nello scalo, salgono a bordo e il volo seppur in ritardo finalmente parte. Questa mattina mi arriva una mail del ministero della Salute in cui mi si avvisa che su quel volo di sei giorni prima, Roma-Milano, è stato riscontrato un passeggero con un confermato caso di Covid 19 con variante indiana sospetta e pertanto mi viene imposto un periodo di 14 giorni di quarantena, a cominciare dal giorno del sospetto contatto, quindi da venerdì 23 aprile, e un'ulteriore settimana di controllo". Lo racconta il vicepresidente del Senato Roberto Calderoli (Lega). "Ovviamente - prosegue - ho subito fatto un tampone rapido che ha dato esito negativo e un tampone molecolare di cui aspetto per domani la risposta, adesso resto 'quarantenato' a Roma senza poter tornare a casa, ma al di là del disagio mi pongo alcuni interrogativi. Intanto ovviamente per una settimana ho svolto la mia attività al Senato, ho presieduto l'Aula, ho partecipato ai lavori, ho inevitabilmente incontrato centinaia di persone. Per cui ha senso una mail dopo una settimana e quindi dopo la possibile trasmissione da parte a chissà quando persone?". "Inoltre - aggiunge - ho la certezza che un altro passeggero a bordo con me di quel volo al momento non ha ancora avuto nessuna comunicazione da parte del ministero e infatti oggi ha preso regolarmente un volo Roma-Milano per tornare a casa, diventando quindi un potenziale veicolo di trasmissione. Ma questo è il tracciamento che riusciamo a realizzare? Da quanto tempo è che vediamo le terribili immagini che arrivano dall'India? Quanto tempo è passato prima che il ministro della Salute si decidesse a imporre un divieto dei collegamenti dall'India che già da tempo doveva essere imposto? Perché non è stato fatto nulla venerdì scorso per evitare a 50 possibili vettori del virus di viaggiare su un nostro aereo Roma-Milano? Senza contare i voli che stanno arrivando in questi giorni dall'India. Ieri ho votato no alla sfiducia al ministro Speranza, oggi francamente ci farei una bella riflessione sopra...".

Commenti
    Tags:
    calderoli
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Conte e Lautaro: pace sul ring E Lukaku fa lo speaker. Video

    Inter, torna il sereno

    Conte e Lautaro: pace sul ring
    E Lukaku fa lo speaker. Video

    i più visti
    in vetrina
    Ferragnez: "Abbiamo comprato casa a Milano, sarà pronta nel 2022"

    Ferragnez: "Abbiamo comprato casa a Milano, sarà pronta nel 2022"


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Kia presenta la Sportage GT Line 30° Anniversario

    Kia presenta la Sportage GT Line 30° Anniversario


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.