A- A+
Politica
Bellanova: "Carfagna e Polverini in Italia Viva? Se vorranno venire benvenute"

“Italia Viva è un programma e una startup della politica che vuole attrarre quelli che vogliono contribuire a migliorare le condizioni di questo Paese, se vorranno venire saranno le benvenute”. Lo ha detto il ministro dell’Agricoltura ed esponente di Italia Viva Teresa Bellanova a “L’Intervista” di Maria Latella su Sky TG24 rispondendo a una domanda su un possibile ingresso di Mara Carfagna e Renata Polverini in Italia Viva. “Mi piace – ha spiegato Bellanova - l’idea che Italia Viva possa essere il luogo in cui le persone vogliono contribuire a dare un futuro positivo ai ragazzi e alle ragazze e vogliono assumersi la responsabilità di dare legittimità alla politica”.

PRESCRIZIONE / BONAFEDE E DI MAIO NON POSSONO DIRE CHE SU QUESTO PROVVEDIMENTO NON SI DISCUTE

Sulla prescrizione “il ministro Bonafede e Di Maio sanno che quando si fa un Governo di coalizione non c’è nessun provvedimento sul quale si può dire che non si discute. Si deve discutere e si trovano le sintesi e Italia Viva lavora per trovare la sintesi migliore, che è quella più utile a trovare una soluzione ai problemi che abbiamo di fronte”. Lo ha detto il ministro dell’Agricoltura ed esponente di Italia Viva Teresa Bellanova a “L’Intervista” di Maria Latella su Sky TG24.

ITALIA VIVA NON SOSTERRÀ MAI GOVERNO SALVINI

“Assolutamente no. Italia Viva sta lavorando per dare il massimo contributo a questo Governo per portare avanti la legislatura finalizzata a risolvere i problemi che incidono sulla vita dei cittadini e per eleggere un Presidente della Repubblica che non sia un sovranista che ci vuole portare fuori dall’Europa”. Così il ministro dell’Agricoltura ed esponente di Italia Viva Teresa Bellanova a “L’Intervista” di Maria Latella su Sky TG24 rispondendo a una domanda se Italia Viva potrebbe mai sostenere, anche con un appoggio esterno, un Governo Salvini.

EX ILVA/ TARANTO NON PUÒ MORIRE PER POLITICA INCAPACE DI DECIDERE BISOGNA TOGLIERE ALIBI A MITTAL

Sull’ex Ilva “ho convocato e gestito trentadue tavoli fino a portare al raggiungimento di un’intesa che poi è stata sottoscritta dal ministro Di Maio. Lo Stato deve affermare la sua credibilità e la sua terzietà rispetto a un confronto che deve andare avanti tra l’azienda e le organizzazioni sindacali. Taranto non può morire per una politica incapace di assumersi la responsabilità della decisione e per la scelta di un imprenditore che, magari utilizzando un errore commesso dallo Stato, pensa di scaricare su ventimila famiglie questo incidente”. Lo ha detto il ministro dell’Agricoltura ed esponente di Italia Viva Teresa Bellanova a “L’Intervista” di Maria Latella su Sky TG24. “In Consiglio dei ministri – ha continuato Bellanova - ho più volte detto che bisogna togliere gli alibi. Mittal ha posto un problema che è l’esimente penale, quindi bisogna riportare la norma esattamente a com’era quando è stato sottoscritto l’accordo, che è stato un accordo considerato da tutti molto soddisfacente”.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    carfagnapolveriniitalia viva
    in evidenza
    E-Distribuzione celebra Dante Il Paradiso sulle cabine elettriche

    Corporate - Il giornale delle imprese

    E-Distribuzione celebra Dante
    Il Paradiso sulle cabine elettriche

    i più visti
    in vetrina
    Dati audiweb, Affaritaliani cresce ancora: ad agosto exploit del 40%

    Dati audiweb, Affaritaliani cresce ancora: ad agosto exploit del 40%


    casa, immobiliare
    motori
    Stefano Accorsi porta in pista la nuova Peugeot 908 9X8 Hypercar

    Stefano Accorsi porta in pista la nuova Peugeot 908 9X8 Hypercar


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.