A- A+
Politica
Copasir, la Lega non sostituisce i dimissionari. Scontro con FdI
Foto LaPresse

Scontro senza precedenti sul Copasir, il comitato parlamentare di controllo sull'attività dei servizi segreti.  I presidenti di Camera e Senato Roberto Fico e Elisabetta Casellati - su sollecitazione, guarda caso, di Fratelli d'Italia - hanno inviato una lettera ai capigruppo della Lega Massimiliano Romeo e Riccardo Molinari in cui chiedono di indicare i due nomi per il Copasir, in sostituzione di Raffaele Volpi, che era presidente, e il senatore Polo Arrigoni, entrambi dimissionari. In questo modo si reintegrerebbe il plenum del Comitato. Dopo poco meno di un'ora, e al termine di un rapido consulto con il segretario Matteo Salvini, è arrivata la risposta dei capigruppo del Carroccio. "Ci siamo impegnati a garantire il funzionamento del Copasir, ma a differenza di altri le dimissioni non le diamo per scherzo. Contiamo sulle dimissioni di tutti i membri del Comitato, così da ricostruirlo e affidarne la presidenza all'opposizione. L'attuale organismo non risponde ai criteri di legge", affermano Molinari e Romeo.

Si va dunque allo scontro, come anticipato ieri da Affaritaliani.it (clicca qui per leggere l'articolo). Uno scontro che cela una tensione sempre più alta tra la Lega e Fratelli d'Italia. L'obiettivo di Salvini è quello di arrivare a un nuovo Copasir nel quale cinque membri su dieci sono di Fratelli d'Italia che far emergere quello che considera un errore politico di Giorgia Meloni. FdI chiede invece che l'attuale Copasir elegga un presidente dell'opposizione, ovvero Adolfo Urso, attuale vicepresidente e unico esponente della minoranza. Ma il Carroccio ribatte che non sarebbe l'elezione non rispetterebbe il criterio della segretezza in quanto Urso, unico dell'opposizione, sarebbe ovviamente eletto senza alcuna competizione. A questo punto Salvini tira dritto ("si devono dimettere tutti", ribadiscono dalla Lega) e si va verso la clamorosa assenza dei rappresentanti leghisti con il Copasir che lavorare con otto membri su dieci e senza il primo partito nei sondaggi. Pd, M5S e Forza Italia - su questo punto specifico - sono schierati dalla parte dei presidenti delle Camere e di FdI ritenendo quella della Lega una forzatura delle regole democratico. E' del tutto evidente che questa situazione di tensione tra i due principali partiti del Centrodestra non aiuterà la coalizione a trovare un accordo sui candidati alle prossime elezioni comunali.

Commenti
    Tags:
    copasirlega fdi copasir
    in evidenza
    Dazn spegne i rumors sulla Leotta E' confermata sulla Serie A . Le foto

    Sport

    Dazn spegne i rumors sulla Leotta
    E' confermata sulla Serie A. Le foto

    i più visti
    in vetrina
    Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente

    Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente


    casa, immobiliare
    motori
    Andrea Vesco e Fabio Salvinelli vincono la 1000 Miglia 2021

    Andrea Vesco e Fabio Salvinelli vincono la 1000 Miglia 2021


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.