A- A+
Politica
Coronavirus, "Nessun governo di larghe intese. Il M5S non scaricherà Conte"
Foto: LaPresse

Crede che per rilanciare l'Italia economicamente dopo l'emergenza sanitaria serva un governo di unità nazionale?
"I conti economici li faremo alla fine. L’emergenza sanitaria è tutt’altro che conclusa, e pesano alcune incognite: quanti sono i positivi? Il virus abbasserà la cresta col caldo? Al Sud cosa dobbiamo aspettarci? Nel resto del mondo cosa sta accadendo? Mi sembra prematuro parlare di dopo-virus, purtroppo siamo ancora nell’emergenza. Né credo al tocco magico di alcune formule politiche molto mitizzate: nel Dopoguerra De Gasperi fece il  governo coi comunisti, ma per ricostruire l’Italia se ne sbarazzó; e la Dc sospese le ostilità col PCI di fronte al terrorismo, ma non ci fu mai un governo comune".

gianfranco rotondi 02Gianfranco Rotondi
 

Pensa che il premier Giuseppe Conte possa guidare un esecutivo di larghe intese?
"Non vedo a vista le larghe intese, magari come sempre mi sbaglierò. In questo Parlamento la maggioranza relativa appartiene al Movimento Cinque Stelle e dunque nessun governo di larghe intese potrebbe prescindere da una guida espressa da quel movimento. Penso che Conte abbia ancora la fiducia dei gruppi pentastellati, in ogni caso la risposta a questa domanda la debbono dare loro. E non penso che essi possano scaricare il loro premier nel pieno di una crisi epocale".

Mario Draghi potrebbe essere l'uomo giusto per mettere insieme tutte le forze politiche?
"Mario Draghi è stato l’uomo giusto per costruire l’Europa e salvare il nostro sistema Paese in un momento di gravissimo attacco internazionale. La politica gli deve un riconoscimento che esprima la gratitudine del Paese. Draghi è abbastanza giovane da poter essere ancora utile al Paese fuori dalle suggestioni della politica politicante".

A questo punto le elezioni non ci saranno fino al 2023, vero? Serve un Mattarella bis nel 2022?
"Non è detto che le elezioni non ci saranno fino al 2023. Intanto vanno rinviate quelle Regionali perché non saremo in grado di tenere una normale campagna elettorale prima dell’autunno: votare prima significherebbe condannarci a percentuali di astensionismo da elezioni suppletive. Poi il governo dovrà concordare con l’opposizione misure adeguate alla emergenza finanziaria. L’augurio è che essa duri meno delle odierne, drammatiche previsioni. Poi è giusto tornare serenamente al voto, sicuramente con protagonisti e formazioni nuove: si formeranno nel cimento di questa stagione di responsabilità".

Loading...
Commenti
    Tags:
    governo larghe intese draghi
    Loading...
    in evidenza
    Clicca qui e manda il tuo meme a mandalatuafoto@affaritaliani.it
    Salvini: chiese aperte per Pasqua Da sola la scienza non basta

    Coronavirus vissuto con ironia

    Salvini: chiese aperte per Pasqua
    Da sola la scienza non basta

    i più visti
    in vetrina
    Grande Fratello Vip 2020 VINCITORE: IL NOME E' CALDISSIMO... Gf Vip 4 news

    Grande Fratello Vip 2020 VINCITORE: IL NOME E' CALDISSIMO... Gf Vip 4 news


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    5 diverse tipologie di propulsione per la nuova Seat Leon

    5 diverse tipologie di propulsione per la nuova Seat Leon


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.