A- A+
Politica
Crosetto lancia la 'politica delle mani sporche'

“Sono in controtendenza. Io vorrei la politica delle mani sporche. Però quelle sporche di ferro. Non di quelle che hanno rubato i soldi all’Expo. Quelli che hanno le mani sporche perché lavorano il ferro, il cemento, il legno, le partite iva. Le persone che tengono in piedi questo paese, che lo hanno costruito. Quelli che le mani se le sono sporcate perché hanno costruito la ricchezza della loro famiglia e della propria azienda, giorno dopo giorno. Nonostante la burocrazia, le difficoltà del credito, la tassazione. Questa è l’unica politica delle mani sporche che deve esistere in Italia. Non quella delle persone che occupano posti politici per ingrassarsi e rubare”.

Tags:
guido crosettomani sporche
in evidenza
"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

Affari al Festival dell'Economia

"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Nissan Ariya protagonista nella conquista dei due Poli

Nissan Ariya protagonista nella conquista dei due Poli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.