A- A+
Politica
Pd, l'ex Stefano: "Letta è passato dal campo largo all’aia da cortile"
dario stefano.senato.1

Pd, l'ex Stefano: "Le posizioni di IV e di Azione si distinguono per chiarezza"


Senatore, come è arrivato alla decisione di lasciare il Partito Democratico?
"C’è stato l’intrecciarsi di due vicende, la prima pugliese che mi ha visto contestare il Presidente Emiliano ed il suo trasformismo opaco, ed una nazionale dove ho assistito al naufragio delle posizioni riformiste dentro al partito.
Per rimanere avrei dovuto fare troppi compromessi e rinnegare buona parte delle mie idee, ho scelto la coerenza".

Che cosa pensa delle liste del Pd per le elezioni del 25 settembre?
"Sono frutto di una contraddizione. Lei ha più sentito parlare di agenda Draghi? Abbiamo detto di fare una coalizione con chi sosteneva il governo, poi abbiamo imbarcato chi era contrario dal primo giorno come Bonelli e Fratoianni".

Quali sono stati i principali errori commessi da Enrico Letta?
"Ha scoperto l’inaffidabilità di Conte l’ultimo giorno della legislatura, e dire che di segnali preoccupanti il leader del M5S ne aveva mandati nei giorni e nei mesi precedenti. Quando è caduto Draghi, abbiamo anche scoperto di non avere un piano B, siamo passati dal campo largo all’aia da cortile".

Il Pd avrebbe dovuto preferire un'alleanza con Calenda e Renzi e mollare Fratoianni e Bonelli?
"Io lo davo per scontato. Certo non si poteva imbarcare Calenda e contemporaneamente Bonelli, cosa che Letta invece ha fatto, provocando il patatrac. E poi perché non avviare mai il dialogo con Renzi? Inspiegabile".

Lei che cosa farà adesso? Si è parlato di una sua candidatura con la lista Azione-Italia Viva, è vero?
"Io vedo due poli molto simili, la destra ha affondato Draghi, la sinistra lo ha cancellato. In fondo la mia situazione è simile alle ministre che hanno abbandonato Forza Italia, io sono uscito dal Pd per denunciare le sue ambiguità. Mi chiede del terzo polo, le rispondo, in questo panorama caotico, le posizioni di IV e di Azione si distinguono per chiarezza".

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    dario stefano pd elezioni





    in evidenza
    Palla di fuoco verde attraversa il cielo fra Spagna e Portogallo

    Cronache

    Palla di fuoco verde attraversa il cielo fra Spagna e Portogallo

    
    in vetrina
    Annalisa, "la lingua era nella sua gola...". Quando ha rischiato di morire

    Annalisa, "la lingua era nella sua gola...". Quando ha rischiato di morire


    motori
    CUPRA Born VZ: prestazioni elettriche senza compromessi

    CUPRA Born VZ: prestazioni elettriche senza compromessi

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.