A- A+
Politica
Emilia, Meloni affida il tavolo a Musumeci. Salvini sbotta davanti ai sindaci

Emilia, scontro Lega-Fdi per il commissario: "Comanda Musumeci?"

La questione della mancata nomina del commissario per l'Emilia Romagna sta diventando un problema sempre più grosso per il governo. La decisione presa ieri da Meloni di affidare il tavolo con gli enti territoriali a Palazzo Chigi al ministro del Sud Musumeci e non al vicepremier Salvini, ha fatto sbottare il leader della Lega. È una battaglia durissima. Sotterranea. Per controllare il dossier dell’alluvione in Emilia Romagna. Ieri, però, - si legge su Repubblica - il duello è finito sotto gli occhi dei sindaci convocati a Palazzo Chigi. Esterrefatti, hanno osservato il vicepremier leghista mostrarsi prima stupito, poi irritato, infine ostentatamente gelido sulla nomina del ministro Nello Musumeci a coordinatore del tavolo con gli enti locali, imposta dalla leader. "Quindi ci vedremo a questo tavolo settimanale... che quindi sarà coordinato da Musumeci... E quindi faremo riferimento anche noi a Musumeci...". Il tutto pronunciato con faccia perplessa, di chi non era a conoscenza della scelta. Con tanto di scrollata di spalle, riferita dai molti presenti.

Leggi anche: Alluvione Emilia Romagna, tavolo governo-amministratori. Ok al Pnrr

Leggi anche: Emilia-Romagna, le dieci fake news sull'alluvione. Dalle nutrie alle dighe

A sera, lo staff di Salvini - prosegue Repubblica - smentisce la freddezza verso il ministro del Sud e si dice “sbigottito” dalla ricostruzione. In realtà, la scelta di Musumeci da parte della leader è l’ultima di una serie di decisioni di Meloni che ha lasciato – quelle sì – sbigottito il vicepresidente del Consiglio. E che è bene mettere in fila, per descrivere una dinamica esplosiva. La reazione di Meloni non si fa attendere. I sindaci convocati a Roma da Alfredo Mantovano apprendono che alla riunione sarà presente Salvini, non Meloni. E invece si presenta la premier. Scavalca di fatto il leader del Carroccio. E annuncia: le riunioni del tavolo saranno settimanali e saranno gestite da Musumeci. A quel punto Salvini reagisce. E lo fa anche con un passaggio in cui ricorda gli interventi già effettuati dall’Anas e quelli che invece spettano a comuni e province. "Certo – dice – vanno trovate le risorse e date a chi deve intervenire". I sindaci osservano stupiti la dinamica, perché capiscono che è tutta interna all’esecutivo. La Lega non vuole Bonaccini commissario e non perde occasione per ribadirlo.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
alluvione emilia romagna





in evidenza
Il grande salto compiuto da Zara: dal fast fashion al mondo del lusso

Boutique eleganti, collaborazioni costose e... L'analisi

Il grande salto compiuto da Zara: dal fast fashion al mondo del lusso


in vetrina
Matilde Gioli dimentica l'ex Marcucci: l'attrice ha trovato un nuovo amore

Matilde Gioli dimentica l'ex Marcucci: l'attrice ha trovato un nuovo amore


motori
CUPRA oltre l’automotive, nasce la partnership con la 37a Louis Vuitton America’s Cup

CUPRA oltre l’automotive, nasce la partnership con la 37a Louis Vuitton America’s Cup

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.