A- A+
Politica

"Sabato nell'Assemblea abbiamo arrestato la caduta e cominciato la risalita. E' un lavoro che richiede determinazione fino ad arrivare al congresso d'autunno". Lo afferma in una intervista a "Repubblica" il neo segretario del Pd Guglielmo Epifani avvertendo però che ci sono "divisioni nel gruppo dirigente che dobbiamo superare, e c'è un ruolo del correntismo troppo esasperato".

"Il mio orizzonte è il congresso per ora. Ma nessuno mi ha posto limiti. La parola 'traghettatore' non mi offende, lo è chi aiuta a superare un ostacolo, una difficoltà" spiega. La sfida del Pd, aggiunge, "è superare la logica dello sconfittismo, uscire da questa sindrome: ci vuole coraggio per riprendersi un ruolo, ma i Democratici hanno tante risorse".

Epifani fa un'analisi critica della situazione del partito osservando che "se il Pd ha l'orgoglio di essere l'unico vero partito non personale non può però avere l'orgoglio di cambiare tanti segretari in così poco tempo. Anche l'amarezza di Bersani nell'Assemblea di sabato coglieva un problema che andava oltre lui stesso, chiamando a una responsabilità diversa tutto il gruppo dirigente".

Berlusconi? Si rivolge anche a lui Epifani: "Innanzitutto - dice - la smetta di minare governo e istituzioni. Per il resto, pensavamo di vincere le elezioni e non ce l'abbiamo fatta. Ci sono stati i tentativi di provare a sbloccare la situazione in un altro modo, ma si sono arenati per l'indisponibilità di Grillo, e perchè non c'erano i numeri per la fiducia. In più le divisioni emerse nel Pd in modo inaccettabile sul presidente della Repubblica si sono riverberate sui nostri elettori. Un 'governo di servizio' è diventato la strada inevitabile per non tornare subito alle urne. E' chiaro che, da dove si era partiti a dove si è arrivati, c'è uno scarto".
 

Tags:
epifanipd
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”

Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.