A- A+
Politica
Esclusivo/ Letta accelera, rimpasto pronto. I ministri che rischiano


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


"Il presidente del Consiglio è pronto. Molto probabilmente nel suo intervento di domani alla Direzione Nazionale del Pd annuncerà il rimpasto di governo". Lo rivela ad Affaritaliani.it un parlamentare democratico molto vicino al premier. Il dado è tratto. Dopo il viaggio nei paesi arabi, Enrico Letta tira le somme e accelera sulla verifica. Quasi certamente si tratterà di un rimpasto e non di un bis - spiega la fonte -. Il numero uno di Palazzo Chigi vuole chiudere l'accordo con Matteo Renzi che, come annunciato ad Affaritaliani.it da Davide Faraone - non entrerà nell'esecutivo.

L'obiettivo del premier è quello di trasmettere e comunicare al Paese che il governo non è fermo. E intende anche così rispondere all'appello del presidente di Confindustria Giorgio Squinzi e alle richieste dei leader dei partiti minori della maggioranza. Il cerchio verrà chiuso con il programma per il 2014, che includerà un'accelerazione sui temi economici, del lavoro e del Welfare. Il Pd, con il segretario Renzi, penserà alle riforme in Parlamento, legge elettorale in testa, e il governo andrà avanti con l'agenda politico-economica.

Secondo quanto ha appreso Affaritaliani.it, i ministri che dovrebbero saltare non sono più di 3 o 4. Certamente c'è da trovare un nuovo responsabile delle Politiche Agricole, dopo le dimissioni di Nunzia De Girolamo. E in pole rimane il renziano ex prodiano Ernesto Carbone. A rischio sarebbero anche Flavio Zanonato e Cecile Kyenge. Promozione possibile per Graziano Delrio, stimatissimo dal sindaco di Firenze. Il ministro dell'Economia Fabrizio Saccomanni dovrebbe restare invece al suo posto.

"Con l'Europa dobbiamo essere credibili in termini di riduzione del deficit e del debito e per il contenimento della spesa pubblica. Per questo motivo - spiega la fonte lettiana - e per cercare di ottenere l'uscita della spesa per gli investimenti dal patto di stabilità Ue, serve continuità". Quindi in Via XX Settembre non dovrebbero esserci novità, se non il rimpiazzo del viceministro Stefano Fassina.

I tempi? L'annuncio a breve. Poi, siccome la prossima settimana dovrebbe essere quella decisiva per la riforma elettorale in Aula a Montecitorio, quella successiva, dal 17 al 21 febbraio, potrebbe esserci il passaggio in Parlamento del governo 'rimpastato', sempre che il premier e il capo dello Stato decidano che per il governo è necessaria una nuova richiesta di fiducia.
 

Tags:
lettagovernorimpastorenziesecutivoministri
in evidenza
"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

Affari al Festival dell'Economia

"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Nissan Ariya protagonista nella conquista dei due Poli

Nissan Ariya protagonista nella conquista dei due Poli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.