A- A+
Politica
Fassina: Renzi capo dei 101 anti-Prodi. M5S al premier: fuori i nomi

"Non è un segreto" che Matteo Renzi nel 2013 abbia guidato i 101 che bocciarono Romano Prodi al Colle. Così il deputato della minoranza Pd Stefano Fassina. "A differenza di quelli che oggi chiedono disciplina e due anni fa hanno capeggiato i 101, noi siamo persone serie. Nessuno deve temere da noi i franchi tiratori", afferma. "Una sciocchezza incredibile". Così il vice segretario del Pd Lorenzo Guerini replica a Stefano Fassina, secondo il quale "non è un segreto" che Matteo Renzi fosse a capo dei 101 franchi tiratori che affossarono la corsa Romano Prodi al Quirinale nel 2013.
 

 

A meno di una settimana dall'inizio del voto per il Colle, i vertici Cinque Stelle rompono il silenzio. All'indomani dell'incontro tra Silvio Berlusconi e Angelino Alfano, arriva la mossa di Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio: "Chiediamo a Renzi prima che inizino le votazioni la rosa dei nomi che si appresta a presentare per proporla ai nostri iscritti in Rete e farla votare - scrivono sul blog -. I nomi che avrebbe fatto il M5S sarebbero stati tutti scartati come lo furono nel 2013". Intanto continua a salire la tensione all'interno del Pd. Ci si deve aspettare una riedizione del 2013? "A differenza di quelli che oggi chiedono disciplina e due anni fa hanno capeggiato i 101, noi siamo persone serie. Nessuno deve temere da noi i franchi tiratori", ha detto Stefano Fassina a Montecitorio. Poi ha chiarito a chi ha chiesto se Renzi ha capeggiato i 101, ha risposto: "Non è un segreto".

I blog M5s. "Toc toc Renzi batti un colpo di democrazia" si legge nel post in cui i leader del M5S lamentano che "le opposizioni non esistono in questo disegno" di nomina del presidente della Repubblica solo da parte del "duo Berlusconi/Renzi". Poi rilanciano le accuse già formulate nei giorni scorsi: "E' un baratto, un mini comitato d'affari, un suq. Le opposizioni sono chiamate in causa dal magnifico duo solo per ricattarsi a vicenda, se serve, e spuntare qualcosa come è successo per il voto della legge elettorale". E ancora: un presidente scelto dal Nazareno sarà "scelto da un condannato in via definitiva che in cambio riceverà la grazia attraverso la legge della delega fiscale e l'assicurazione che la sua concessione per le frequenze nazionali non verrà toccata. Le opposizioni non esistono in questo disegno".

"Siamo arrivati alla vigilia delle votazioni per la Presidenza della Repubblica - scrivono Grillo e Casaleggio - e solo una cosa è certa: i nomi dei pretendenti saranno decisi da due persone che discuteranno nel chiuso di una stanza candidature e vantaggi, anche e soprattutto personali. E' la negazione della democrazia. Il duo Berlusconi/Renzi in attesa di fondare ufficialmente il partito unico della nazione detterà ai suoi nominati i nomi da votare dai quali uscirà un presidente del Nazareno".

Proseguono le consultazioni. Vanno intanto avanti le consultazioni in vista dell'elezione. Il Pd ha incontrato il Psi e chiarito il quadro: Matteo Renzi dovrebbe proporre ai grandi elettori del pd, con ogni probabilità il 28 gennaio, dopo le consultazioni con tutti i partiti, una rosa di tre nomi. Verificherà dunque il consenso su uno dei tre e farà un'indicazione formale per le votazioni. Questo l'iter, a quanto apprende l'agenzia dire da fonti qualificate. I vicesegretari democratici, Lorenzo Guerini e Debora Serracchiani, questa mattina hanno incontrato a largo del Nazareno la delegazione del Psi formata da Riccardo Nencini, Marco Di Lello, Gianfranco Schietroma. A livello ufficiale non circolano ancora nomi. Ma sono chiari alcuni dei criteri che consentiranno una prima selezione tra le ipotesi circolate nelle ultime ore: della rosa di tre nomi non faranno parte ex segretari di partito, né personalità dal profilo non adeguato al rilievo internazionale della carica. In base a questi criteri, non dovrebbero far parte dei papabili i nomi di Veltroni, Franceschini e Bersani.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
fassina
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

i più visti
in vetrina
Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali


casa, immobiliare
motori
Nuova KIA EV6: arriva in Italia la rivoluzione elettrica coreana

Nuova KIA EV6: arriva in Italia la rivoluzione elettrica coreana


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.