A- A+
Politica
Femminicidi, Bongiorno: "Vittima sentita in 3 giorni o via il fascicolo ai pm"

Braccialetti ai violenti e giustizia più veloce: il piano del governo contro i femminicidi

Il governo si muove contro il femminicidio. E prepara un piano di contrasto. Come spiega Repubblica, "il governo punta anche sul braccialetto elettronico per aumentare la sicurezza delle vittime. Il Codice rosso fissa in tre giorni il tempo massimo per ascoltare una donna". Il procuratore Francesco Menditto, sostiene che "serve formazione a tutti i livelli e specializzazione, oltre a strumenti efficaci per bloccare l’uomo maltrattante e mettere in sicurezza la vittima. Il fermo del pm quando c’è un pericolo imminente per la vittima per esempio, e il braccialetto elettronico. Uno strumento oggi solo facoltativo: deve diventare obbligatorio".

Sempre secondo Repubblica, "l’altro nodo è investire nella formazione di operatori delle forze dell’ordine, avvocati, magistrati, medici, assistenti sociali, docenti, personale sanitario. Quella su cui la premier ha impegnato il governo ricordando anche ieri, tra le misure di intervento ispirate a «prevenzione, protezione e certezza della pena» per fermare la «barbarie», il rifinanziamento di centri antiviolenza e case rifugio".

Il piano del governo viene spiegato direttamente da Giulia Bongiorno, presidente della Commissione Giustizia del Senato, in un'intervista a Repubblica. "Il mio Codice, scritto nel 2019 da ministra della Pa, ha già dato ottimi risultati: oggi molte più donne denunciano, tanto che alcuni si lamentano per quello che chiamano “l’intasamento” delle procure. Un’obiezione che trovo offensiva: più donne denunciano, più donne possono essere salvate. C’è sicuramente un problema legato all’applicazione del Codice: la sua efficacia viene messa a repentaglio ogni qual volta non viene rispettato il termine di tre giorni entro cui la vittima dev’essere ascoltata".

Per questo, Bongiorno afferma che "abbiamo previsto che, in caso di ritardi od omissioni, il fascicolo possa essere avocato dal procuratore generale. Vuol dire che, rispetto al pm che indaga, potrà intervenire una seconda figura. È importante. Se una donna trova la forza di denunciare, lo Stato non deve abbandonarla: sarebbe un tradimento".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
femminicidio





in evidenza
Ferragni, Fedez e la lite da Cracco: "Se ne sono detti di tutti i colori”

Il retroscena

Ferragni, Fedez e la lite da Cracco: "Se ne sono detti di tutti i colori”


in vetrina
OVS annuncia la partnership con la Rai per la serie tv "Mare Fuori"

OVS annuncia la partnership con la Rai per la serie tv "Mare Fuori"


motori
FIAT rivoluziona la mobilità con la nuova gamma ispirata alla Panda

FIAT rivoluziona la mobilità con la nuova gamma ispirata alla Panda

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.