A- A+
Politica
Geithner: "Trama per far cadere Berlusconi". FI insorge: "Si indaghi"

Forza Italia si schiera compatta intorno al suo leader e chiede al governo chiarimenti urgenti su quanto rivela Timothy Geithner, ex segretario americano del Tesoro, nel suo saggio Stress Test, di cui la Stampa oggi ha pubblicato degli stralci: "Il complotto. Dall'America di Obama arriva la prova decisiva del golpe europeo contro l'Italia per abbattere Silvio Berlusconi. La democrazia dopo quei fatti del 2011 è sospesa. E l'estromissione politico-giudiziaria del leader di Forza Italia è il coronamento di quella trama. Napolitano e Renzi silenti. Il Parlamento indaghi". Renato Brunetta, capogruppo di Fi alla Camera, chiede l'istituzione di una Commissione di indagine parlamentare urgente. "Siamo francamente meravigliati che nessuna Procura della Repubblica abbia aperto un fascicolo dinanzi all'evidenza di un attentato contro la Costituzione dello Stato. Ma questo è un fascicolo che, se è una persona perbene, deve aprire anzitutto uno dei beneficiari 'a sua insaputa' di questo abuso. Matteo Renzi ci sei?". E prosegue: "Contro l'Italia nell'estate-autunno del 2011 si è consumato un delitto. La democrazia fu violata abbattendo un governo eletto dal popolo. Ci fu un complotto", spiega Brunetta sottolineando come "Berlusconi, dopo aver resistito a mesi di pressioni, dovette abbandonare dinanzi alle minacce gravissime che avrebbero spazzato via il sistema economico italiano".

L'OMBRA DELLA GERMANIA - “Lo stiamo dicendo da diverso tempo e il libro di Timothy Geithner lo conferma: Silvio Berlusconi, presidente del Consiglio eletto democraticamente, si è dovuto dimettere per trame di palazzo extra-italiane. E’ una cosa gravissima ed indipendentemente dall’inchiesta che qualche mio collega ha chiesto, io voglio che Napolitano dica qualcosa. E’ impossibile che se la cavi senza dire nulla. Siamo davanti ad un sistema malato: prima i funzionari europei, citati dall’ex segretario americano del Tesoro, hanno fatto pressioni sull’amministrazione Obama e dopo il rifiuto Usa sono andati avanti, come ha descritto Friedman nel suo libro ‘Ammazziamo il Gattopardo’”. Così ad Affaritaliani.it Licia Ronzulli, eurodeputata uscente e candidata di Forza Italia alle prossime elezioni del 25 maggio. “Troppi funzionari europei sono a libro paga dei leader dei governi. Nel 2011 c’era una sola persona che si opponeva a determinate politiche di austerità e che aveva grande esperienza ed era tenuta in considerazione dal resto degli Stati europei. Ed evidentemente qualcuno pensava che Berlusconi dovesse essere abbattuto con ogni mezzo. Berlusconi è stato vittima del fuoco amico”.

IL LIBRO - Nel suo libro, Geithner racconta che nell'autunno del 2011, quando la drammatica crisi economica aveva portato l'euro ad un passo dal baratro, alcuni funzionari europei lo avvicinarono, proponendo un piano per far cadere il premier italiano Berlusconi. Lui lo rifiutò e puntò invece sull'asse col presidente della Bce Draghi per salvare l'unione e l'economia globale. "Ad un certo punto, in quell'autunno - scrive Geithner - alcuni funzionari europei ci contattarono con una trama per cercare di costringere il premier italiano Berlusconi a cedere il potere; volevano che noi rifiutassimo di sostenere i prestiti dell'Fmi all'Italia, fino a quando non se ne fosse andato".

BERLUSCONI - "Non sono sorpreso. Ho sempre dichiarato che nel 2011 nei confronti del mio governo, ma anche nei confronti del mio Paese, c'e' stato tutto un movimento che era partito dal nostro interno ma poi si e' esteso anche all'esterno per tentare di sostituire il mio governo, eletto dai cittadini, con un altro governo". Cosi' Silvio Berlusconi al Corriere.it, in merito a quanto rivelato dall'ex ministro Usa Geithner nel suo libro, circa quanto accadde nell'autunno del 2011 quando il governo Berlusconi si dimise.

"Non mi soprende che l'uomo del presidente Usa abbia confermato le manovre nei miei confronti", spiega Berlusconi al Corriere.it. "Gia' nel giugno del 2011, quando ancora non era scoppiato l'imbroglio degli spread, il Presidente della Repubblica Napolitano riceveva Monti e Passera, come e' stato scritto, per scegliere i tecnici di un nuovo governo tecnico e addirittura per stilare il documento programmatico. E poi abbiamo saputo anche che ci sono state quattro successive tappe di scrittura, con l'ultima addirittura di 196 pagine", aggiunge l'ex premier. "Io avevo la contezza che stesse accadendo qualcosa e avevo anche ad un certo punto ritenuto che ci fosse una precisa regia. Al G-20 di Cannes, addirittura - ricorda Berlusconi - amici e colleghi di altri paesi mi dissero: 'Ma hai deciso di dare le dimissioni? Perche' sappiamo che tra una settimana ci sara' il governo Monti...'. E l'ha rivelato per esempio Zapatero in un suo libro che riguardava quel periodo", conclude il leader azzurro.

"Io devo dire che Obama si comporto' bene durante tutto il G20. Noi fummo chiamati dalla Merkel e Sarkozy a due riunioni in due giorni consecutivi e in queste riunioni si tento' di farmi accettare un intervento dal Fondo Monetario Internazionale. Io garantii che i nostri conti erano in ordine e non avevamo nessun bisogno di aiuti dall'esterno e rifiutai di accedere a questa offerta, che avrebbe significato colonizzare l'Italia come e' stata colonizzata la Grecia, con la Troika". Lo afferma Silvio Berlusconi, al Corriere.it, in merito a quanto rivelato dall'ex ministro Usa Geithner circa quanto avvenne nell'autunno 2011 quando il suo governo si dimise.

Anche la portavoce Fi alla Camera, Mara Carfagna, sottolinea che deve essere il Parlamento a "fare piena luce su quegli eventi anche attraverso l'istituzione di commissioi di inchiesta ad hoc", mentre il presidente dei senatori di Forza Italia-Pdl, Paolo Romani parla di "gravissima conferma di quel che Silvio Berlusconi e tutta Forza Italia denunciano da anni...Un vero e proprio accerchiamento politico, istituzionale, economico e finanziario che con un colpo di mano sovvertì indebitamente la volontà popolare. Chiediamo con forza un'indagine parlamentare seria, profonda e meticolosa". "La verità viene sempre fuori. Fu un complotto a cacciare l'ultimi governo votato dagli italiani", scrive su Twitter Giovanni Toti, consigliere politico di Berlusconi.

 

Tags:
geithnerberlusconigoverno
in evidenza
Berardi ciliegina dello scudetto Leao deve 20 mln allo Sporting

Le mosse del Milan campione

Berardi ciliegina dello scudetto
Leao deve 20 mln allo Sporting

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale

Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.