A- A+
Politica
Governo, Salvini vince nella lotta dei 4 leader. In 2 mesi sempre più popolare

Silvio Berlusconi. Luigi Di Maio. Matteo Renzi. Matteo Salvini. Un elenco alfabetico che non coincide con la classifica di popolarità dei quattro leader politici, la sfida tra i quali ha infiammato i due mesi di stallo trascorsi dopo il voto del 4 marzo scorso. Ma in sessanta giorni molto è cambiato, e il consenso dei quattro attori di questa pièce politico-istituzionale ha subìto variazioni di nota.

Iniziamo da Silvio Berlusconi. Il Cavaliere, ottantuno anni, Highlander della politica italiana, ha sferrato qualche bel colpo durante i sessanta giorni di stallo. Peccato siano stati più altro colpi mediatici, che hanno senz'altro palesato la sua grinta imperitura e la sua sovrumana resilienza ma che, istituzionalmente parlando, non gli hanno fatto strappare un granché.

Nei due mesi di crisi, Berlusconi porta senz'altro a casa la presidenza del Senato con la sua fida Casellati seconda carica dello Stato, Forza Italia ha retto certamente in Molise superando la Lega, che tuttavia ha surclassato Forza Italia in Friuli Venezia Giulia, ridimensionando i rapporti di forza in seno alla coalizione a favore di Matteo Salvini.

Le feroci invettive contro il M5s, se da un lato gli hanno attirato le simpatie degli antigrillini, dall'altro sono parsi "capricci" e ostacoli alle aperture del suo alleato Salvini. A conti fatti, dai sessanta giorni di stallo, il Cavaliere esce dunque senza infamia e senza lode, meno ammaccato di altri leader ma non da protagonista principale com'era abituato fino a qualche tempo fa. Che nasconda altre frecce al suo arco, e che tenga il meglio per ultimo? Si vedrà. 

(Segue...)

Tags:
governostallogoverno m5s legagoverno m5s centrodestragoverno m5s pdmatteo salvinisilvio berlusconimatteo renziluigi di maioi





in evidenza
Il "comizio" di Vittorio Sgarbi a Tricase (Lecce)

Affari va in rete

Il "comizio" di Vittorio Sgarbi a Tricase (Lecce)


in vetrina
La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Biden: "Trump è un dittatore, vuole vendetta". VIDEO

La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Biden: "Trump è un dittatore, vuole vendetta". VIDEO


motori
Nuovi incentivi auto: opportunità per l'Italia e l'industria automotive

Nuovi incentivi auto: opportunità per l'Italia e l'industria automotive

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.