A- A+
Politica
Grandi opere: Lupi alla Camera. "Non lascio"

Finito nella bufera per l'inchiesta di Firenze sulle Grandi opere, Maurizio Lupi, ministro delle Infrastrutture, non lascia. "Chiederò scusa agli italiani se sarà dimostrato che ho sbagliato" , ha affermato l'esponente del governo in quota Ncd in un question time alla Camera in cui ha difeso il suo operato. Dopo aver ricevuto l'appoggio del segretario del suo partito, Angelino Alfano ("E' una persona perbene e onesta, bisogna accelerare l'informativa", ha detto Alfano), Lupi è stato preso di mira dal Movimento 5 Stelle.

Dopo la risposta del ministro al question time, i deputati pentastellati hanno cominciato infatti a urlare 'dimissioni, dimissioni' e qualcuno di loro, tra cui Carlo Sibilia hanno mostrato un orologio facendo riferimento implicito al Rolex regalato al figlio di Lupi. Per questo motivo, Sibilia ed altri sono stati invitati dal presidente di turno Roberto Giachetti a lasciare l'aula. L'orologio esibito dai deputati 5 Stelle, precisa poi ironica la deputata M5S Giulia Sarti, "non era un Rolex".

In aula oggi è andato in scena un antipasto di quello che potrebbe accadere il giorno dell'informativa: nel question time a Montecitorio, incalzato dalle accuse dei pentastellati, Lupi ha definito ''legittime'' le ''richieste di chiarimenti puntuali e rigorosi''. ''Ritengo doveroso e indispensabile e urgente - ha affermato il ministro delle Infrastrutture - che questo avvenga quanto prima in Parlamento".

Poi ha difeso il lavoro svolto al ministero: "Confermo con molta chiarezza e forza che l'obiettivo che in questi mesi ha spinto e ispirato l'azione del mio ministero e del sottoscritto" è stato "da una parte garantire la rapida ed efficiente realizzazione delle opere ritenute necessarie e indispensabili e dall'altra assicurare la massime trasparenza e correttezza di questo processo". E ha ricordato che "l'ingegner Incalza dal 31 dicembre 2014 non è più direttore dell'unità tecnica di missione e non ha un rapporto di consulenza né un rapporto di collaborazione con il ministero".

 

Tags:
lupi
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up

Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.