A- A+
Politica
Hoekstra (Ministro olandese) razzista contro l’Italia: si dia all’ippica…

 

Il Ministro delle finanze olandese Hoekstra dovrebbe senz’altro darsi all’ippica quando chiede di indagare sui conti dell'Italia e gli vorrei ricordare che le persone che vivono nello Stivale, falcidiate dai lutti, stanno iniziando a capire quanto razzismo ci sia nella cosiddetta “Europa dei popoli”. Sicuramente arriveranno scuse, ipocriti richiami al “fraintendimento” (o smentite quando costoro esternano lontani dalle telecamere) ma mi chiedo... come mai Conte non chiede scuse ufficiali all’Olanda? Ci siamo già messi in ginocchio? Forse per aumentare il novero di amicizie personali resta impalpabile (è la sua forza) ma si è già macchiato in modo molto sospetto chiedendo di attivare “tutta la potenza di fuoco del MES” e non tutti dimenticano: perché il premier finse di non sapere che i vincoli previsti da questo trattato/carrozzone non erano disattivabili se non dopo mesi? A questa domanda non è stata data risposta, tanto gli italiani (pensa Rocco Casalino) non capiscono cosa significhi. Se arriveranno scuse, peraltro, spero sarà chiaro che saranno espresse solo per salvaguardare quei grossi interessi del Nord Europa (l’euro in primis) mantenuti per anni per mungere l’Italia: la moneta unica è stata costruita per mantenere i nostri prezzi elevati del 20% rispetto ai tedeschi e ciò comporta maggiori costi reali del debito, salari più bassi per recuperare ciò, disoccupazione, sacrifici economici, tagli ecc. Cosa ce ne facciamo di un Premier che non denuncia questi aspetti e passa ore davanti la TV senza dire nulla? Che dichiara interventi sono svuotati economicamente dai cavilli? Nei sondaggi Conte è popolarissimo perché evita le polemiche (e Casalino sa costruire positività intorno a lui) ma pensi piuttosto ad emettere finalmente una moneta interna complementare fin da adesso che servono medici e infermieri! Altrimenti ippica anche per lui… Capisco non sia un 5 stelle ma dica qualcosa di concreto! A tale riguardo ben si incastona la vicenda coronabonds visto che i progressisti li stanno già spacciando per eurobonds:

1) I coronabonds sarebbero una piccola colletta una tantum tra i vari membri UE per affrontare il coronavirus.

2) Gli eurobonds sono ciò che distingue una vera Unione da una guerra commerciale! La Merkel dichiarò che finché ci fosse stata lei gli eurobonds non sarebbero mai arrivati, complimentoni, non se ne vergogna?: in tal modo addio Europa dei popoli, addio investimenti futuri da ora in poi pagati da tutti e per tutti, addio debito unico!

Il dito puntato costantemente dai paesi del centro nord Europa e da Hoekstra è figlio di questa presunta superiorità ed inizia ad essere parecchio fastidioso, tuttavia, è anche colpa dei nostri politici che sin dagli anni ’80 hanno creato fake news creando una autostrada per gli insulti. Caro Hoekstra sbufaliamo queste fake:

1)    Il debito estero dell’Italia prima dell’euro era solo un 12%, fisiologico in tutti i paesi.

2)    Il debito pubblico italiano interno è alto ma…sono i nostri risparmi, il nostro credito privato! Cioè BOT, BTP ecc cioè prestiti che facciamo allo Stato. Lo Stato, anziché tassare o emettere moneta, usa questa modalità per creare beni (un edificio scolastico ad esempio) e servizi (un insegnante ad esempio). Secondo voi se prestate 100 euro a vostra nonna il vostro vicino olandese avanza qualcosa? No.

Aggiungo che il debito interno si è alzato per un cavillo di Ciampi (punto 3) e non per la spesa primaria (beni e servizi) bassa da 40 anni.

3)    Ciampi e Andreatta (Divorzio B/T) fecero in modo che sul debito pubblico italiano interno ci guadagnassero a dismisura le banche a spese dei cittadini e fu una redistribuzione al contrario! Si può cambiare tornando a una vera Banca Centrale (a una moneta nostra).

4)    L’evasione fiscale non ha causato debiti con l’estero perché gli italiani hanno sempre fatto fronte pagando più tasse: la vera evasione/elusione è esercitata al 70% da Banche, multinazionali, criminalità organizzata.

Caro Hoekstra ti allego il link della mia conferenza alla Camera https://www.youtube.com/watch?v=rxgDPdGlo04 perché dopo anni di insulti, muri di gomma di emozionatissima retorica europeista e discriminazione progressista verso chi si esponeva contrariamente, finalmente in Italia si aprono gli occhi, tu nel frattempo studia.


Ps: grazie Russia, Cina, Albania, Portogallo, Cuba, Brasile e (pare) USA.

Loading...
Commenti
    Tags:
    olanda italia europa coronavirus
    Loading...
    in evidenza
    Clicca qui e manda il tuo meme a mandalatuafoto@affaritaliani.it
    Soldi, riforme e opere Conte promette di tutto

    Coronavirus vissuto con ironia

    Soldi, riforme e opere
    Conte promette di tutto

    i più visti
    in vetrina
    Nina Moric mostra il lato B: foto in intimo bellissima

    Nina Moric mostra il lato B: foto in intimo bellissima


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Emergenza Covid-19, Fase 2 – Opel: “L’evoluzione del digitale”

    Emergenza Covid-19, Fase 2 – Opel: “L’evoluzione del digitale”


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.