A- A+
Politica

La Giunta per le Elezioni del Senato ha deciso: la votazione sulla relazione di Augello slitta a mercoledì prossimo. Tutti d'accordo. Nessun litigio tra Pd e Pdl, nessuna accusa di voler fare fuori il Cavaliere. I democratici hanno semplicemente accolto le richieste che arrivavano dalla controparte. Quasi volessero distanziare il momento del voto e lasciare ad altri l'onere delle decisione. Già, perché il 19 ottobre la Corte di Appello di Milano dovrà decidere l'entità dell'interdizione dai pubblici uffici.

Ancora una volta saranno i giudici a togliere il Pd dai pasticci. Perché con la pena accessoria la decadenza del senatore Silvio Berlusconi sarà automatica. I democratici perciò potranno lavarsene le mani e la 'colpa' della cacciata del Cavaliere ricadrà ancora una vola sulla magistratura. E Letta potrà continuare a governare senza la mannaia del Pdl sul collo. Stabilità insomma, quella che gli italiani, lo dicono i sondaggi, vogliono più di ogni altra cosa. E quella che anche i mercati aspettano per tornare ad investire nel nostro Paese.

Di Tommaso Cinquemani
 twitter@Tommaso5mani

Tags:
berlusconi

i più visti

casa, immobiliare
motori
Peugeot 308 cambia faccia con la nuova sw

Peugeot 308 cambia faccia con la nuova sw


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.