A- A+
Politica
Ilaria De Rosa, a Renzi non basta il Riformista: vuole fare pure il mediatore

All’ex premier non è parso vero di potersi mettere in mostra anche in questa tragica vicenda... Il commento 

Ilaria De Rosa è una hostess 23enne di Treviso della Avon Express che è stata arrestata e condotta in carcere in Arabia Saudita a causa della detenzione di uno spinello, trovatole nel reggiseno. «Ho pensato che fosse una rapina, ci hanno circondato in dieci, armati, in borghese», così ha raccontato la ragazza. Tutto ha inizio con una festa privata per un compleanno di un suo amico tunisino che si è tenuta il 4 maggio scorso a Jeddah, sul Mar Rosso. Il primo interrogatorio si è svolto in inglese il 9 maggio, dopo ben 5 giorni di detenzione.

Il padre, che è un ufficiale della Nato, l’ha incontrata ieri ed ha anche potuto parlare telefonicamente con la madre Marisa Boin, in deroga ai rigidi protocolli previsti dalla legge saudita in questi casi. Il merito è stato del ministro Tajani che ha buoni rapporti con gli arabi. Anche il console italiano a Jeddah, Leonardo Maria Costa, ha incontrato la ragazza in un edificio esterno al luogo di detenzione.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
arabia sauditailaria de rosarenzi





in evidenza
Affari in rete

Guarda la gallery

Affari in rete


in vetrina
Carrà, in vendita la villa all'Argentario. Prezzo (quasi) accessibile. FOTO

Carrà, in vendita la villa all'Argentario. Prezzo (quasi) accessibile. FOTO


motori
Alpine Endurance Team alla 24 Ore di Le Mans: test day cruciale

Alpine Endurance Team alla 24 Ore di Le Mans: test day cruciale

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.