A- A+
Politica
L'UE sta finendo i soldi. Non reggerà. La rivelazione del giornale tedesco
Ursula Von Der Leyen

Apriti cielo: in pratica vorrebbe dire convincere gli italiani, critici con i burocrati di Bruxelles, che la Russia di Putin non è il male assoluto. Una sua vittoria su Kiev porterebbe anche cose buone: la dissoluzione dell’Europa per come l’abbiamo vista finora e che negli ultimi decenni ci ha reso sempre più poveri e più deboli. Verrebbe da dire: una volta disgregata l’UE vedremo se la qualità del lavoro, della manifattura, della cultura e il potere d’acquisto italiani varranno come quelli di altri Paesi sul mercato mondiale.

Su questo discorso l'autorevole giornale di economia e finanza tedesco Handelsblatt ha messo il carico da novanta: “Le molteplici crisi stanno diventando permanenti e stanno travolgendo le risorse finanziarie dell'UE”. Di recente il quotidiano tedesco ha spiegato come l’Unione viva una crisi mai vista in precedenza.

La gestione della pandemia, la crisi energetica, l’inflazione alle stelle e la guerra in Ucraina hanno stretto la disponibilità dell’Unione che non era mai stata colpita da tante crisi in contemporanea, ora diventate permanenti. Gli Stati membri stanno vivendo crisi profonde, soprattutto a causa dell’inflazione. E siamo in un periodo di presentazione del bilancio UE 2024, con la revisione intermedia del quadro finanziario per gli anni dal 2021 al 2027.

LEGGI ANCHE: Migranti, Von der Leyen a Tunisi col portafoglio pieno: pronti 900 mln dall'Ue

Iscriviti alla newsletter
Tags:
draghifinanzagiornale tedescohandelsblattitaliapnrrrussiasoldiucrainauevon der leyen





in evidenza
Luigi Berlusconi scommette su Algojob: investito oltre un milione di euro

Con lui anche Ermotti, figlio dell'ad di Ubs

Luigi Berlusconi scommette su Algojob: investito oltre un milione di euro


in vetrina
Il grande salto compiuto da Zara: dal fast fashion al mondo del lusso

Il grande salto compiuto da Zara: dal fast fashion al mondo del lusso


motori
Addio alla Smart Fortwo: un’era di mobilità urbana si conclude

Addio alla Smart Fortwo: un’era di mobilità urbana si conclude

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.