A- A+
Politica
Letta e la carezza a Meloni con gli Usa. Il sospetto che ci sia dietro la Nato
Giorgia Meloni e Enrico Letta

Letta e quell'odio-amore con Meloni. Per la poltrona di Stoltenberg?

Dietro a quell'endorsement di Enrico Letta alla premier Meloni fatto al New York Times, ci sarebbe molto di più di un semplice complimento. La dichiarazione fatta dall'ormai ex segretario del Pd: "Lei è meglio di quanto ci si aspettasse" svelerebbe - si legge sul Fatto Quotidiano - il vero obiettivo: prendersi la presidenza della Nato. Ufficialmente i rapporti tra Enrico Letta e Giorgia Meloni, presidente del Consiglio, al momento sono interrotti. Ma dopo l’intervista rilasciata al principale quotidiano degli Usa, torna inesorabilmente il film dell’intera annata precedente. Una presentazione del libro di Bruno Vespa, un dibattito ad Atreju, un’apparizione congiunta alla Luiss per il libro di Giovanni Orsina, i due parevano a loro modo inseparabili. Eppure, il segretario dimissionario ci ha tenuto a consegnare al Nyt un giudizio relativamente positivo sulla premier.

Letta - prosegue il Fatto - ha sempre negato di aspirare al posto di segretario della Nato per il post Stoltenberg. Probabilmente dopo la sconfitta alle Politiche, non ne avrebbe neanche la possibilità: ma comunque avrebbe bisogno dell'appoggio di Meloni. Ancora più lontano sembra il Quirinale: ma l’ex premier potrebbe ancora cercare di ascriversi alle riserve della Repubblica. E anche qui, avrebbe bisogno della premier. Meloni, dal canto suo, ha comunque già potuto contare sul Pd lettiano per l’appoggio sull’invio alle armi all’Ucraina. Nel nome dell'atlantismo (appunto). Ma ora che Letta esce di scena? Stefano Bonaccini, favorito per la guida del Nazareno, pur non risparmiando critiche al governo, ha condiviso il giudizio sulle buone capacità di Meloni. In ballo ci sono anche il Presidenzialismo o il premierato, temi su cui serve una larga convergenza politica e attaccare esplicitamente l'avversario non aiuterebbe a realizzarli. Ma questa è un’altra storia. Intanto, si raccolgono indizi.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
enrico lettagiorgia meloninato





in evidenza
Affari in rete

Guarda la gallery

Affari in rete


in vetrina
Boom per Salone del Mobile 2024 e Fuorisalone: i numeri tornano ai livelli pre Covid

Boom per Salone del Mobile 2024 e Fuorisalone: i numeri tornano ai livelli pre Covid


motori
Kia, l’artista Richard Boyd-Dunlop firma il Camouflage del pick up Tasman

Kia, l’artista Richard Boyd-Dunlop firma il Camouflage del pick up Tasman

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.