A- A+
Politica


Continua la battaglia dei grillini a Montecitorio dopo i tafferugli scoppiati mercoledì alla Camera sul dl Imu-Bankitalia per la 'ghigliottina' all'esame del provvedimento messa dalla presidente della Camera Laura Boldrini. I deputati del M5S hanno di fatto occupato l'aula della commissione Giustizia. I commissari degli altri gruppi sono nel corridoio antistante all'Aula. Dopo quanto è avvenuto continuiamo "la forte opposizione ai lavori di Aula e commissioni", dice Vittorio Ferraresi. "È inaccettabile che Dambruoso, che è un magistrato, abbia dato uno schiaffo e uno spintone a una nostra collega". E ancora: "Vogliamo le dimissioni della presidente Boldrini e del questore Dambruoso", aggiunge.

E' rissa anche in commissione Affari costituzionali della Camera dove i deputati del M5s bloccano nell'aula i parlamentari delle altre forze politiche. La commissione ha votato il mandato al relatore della legge elettorale tra le urla dei parlamentari 5 stelle. Sono intervenuti i commessi. E' botta e risposta fra i parlamentari delle altre forze politiche e i deputai M5S che ne bloccano l'uscita dall'aula della commissione. Il capogruppo di Sel a Montecitorio, Gennaro Migliore, ha invitato i grillini a votare le pregiudiziali di costituzionalita' alla legge elettorale che Sel ha presentato. Spiega Laura Castelli (M5S): "Stamattina hanno fatto un altro sopruso come quello di ieri, aprendo e chiudendo subito la votazione".

La rissa che si e' scatenata in commissione Affari costituzionali ha impedito alla Lega di preannunciare la presentazione di una relazione di minoranza sulla riforma della legge elettorale. "Non ho potuto preannunciare che presentero' una relazione di minoranza, che in ogni caso inviero'", spiega Matteo Bragantini. Secondo quanto si e' appreso, inoltre, per il caos scatenato dalla protesta M5S uno dei commissari della Lega non e' riuscito nemmeno a raggiungere l'aula della commissione per partecipare al voto sul mandato al relatore.

"Avevo messo in guardia la presidente Boldrini in questi giorni: se si sopprimono i diritti dell'opposizione, il conflitto si sposta oltre le regole e forse oltre il parlamento. Sono molto preoccupato, la 'tagliola' è stata una scelta irresponsabile in un momento di tensione sociale molto alta del nostro Paese. Se non ci fosse il Movimento 5 stelle ci sarebbe stata un'escalation come quella dopo la rielezione di Napolitano. Il risultato è che da ormai 12 ore nessuna commissione alla camera riesce a riunirsi", ha scritto Luigi Di Maio, deputato 5 stelle e vicepresidente della Camera. A lui fa eco un altro deputato grillino, Giuseppe Brescia, che parla di 'atto di inaudita violenza' da parte di Boldrini: "Ieri è stata varcata una soglia. Nel momento in cui si vanno a rompere gli equilibri, già labili, tra opposizione e maggioranza, l'opposizione deve andare oltre il regolamento. È ovvio che se noi subiamo attacchi così gravi, i cittadini che sono fuori non manterranno la calma".

"I fatti accaduti ieri in aula nella loro oggettivita' non consentono un ribaltamento della verita'". Lo dichiara il questore della Camera Stefano Dambruoso. "Il diritto politico alla protesta e' sconfinato in una aggressivita' ingiustificabile da parte di numerosi deputati del M5S. Rivedendo le immagini tuttavia sento la necessita', anche in virtu' del mio ruolo di questore della Camera, di scusarmi con la deputata del M5S, Loredana Lupo, che ho involontariamente colpito, nel tentativo di impedire a lei e ai suoi colleghi di avventarsi, con furia, contro il tavolo della presidenza. Le azioni di ieri in aula hanno contribuito ad acuire un clima di avvelenamento all'interno delle istituzioni che oggi e' necessario stemperare. In tal senso fornisco il mio contributo non partecipando ai lavori dell'ufficio di presidenza che si occuperanno degli episodi avvenuti ieri pomeriggio".

Saranno tredici le querele nei confronti del deputato M5S Massimo de Rosa, che nella 'rissa' avvenuta mercoledì sera in commissione Giustizia si è rivolto alle parlamentari Democratiche con un: "Siete arrivate qui solo perché sapete fare bene i p......". "Ha offeso la dignita' delle donne del Pd e delle donne italiane", sottolinea la responsabile Giustizia dei Democratici Alessia Morani. "Stanno impedendo l'esercizio delle democrazia", ha sottolineato la responsabile giustizia del Pd Alessia Morani. "Vanno oltre il diritto della minoranza", ha aggiunto la democratica Maria Chiara Gadda. E Morani ha proseguito: "Si puo' dissentire ma non impedire il lavoro del Parlamento". "E' evidente che questo e' un tentativo di ostacolare la legge elettorale - ha sottolineato ancora Gadda - hanno paura di una politica che inizia a 'fare'".
 

Tags:
m5s
in evidenza
"Io e Massara senza contratto Poco rispettoso da Elliott..."

Milan, Maldini attacca

"Io e Massara senza contratto
Poco rispettoso da Elliott..."

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler

Scatti d'Affari
Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler


casa, immobiliare
motori
Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze

Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.