A- A+
Politica
Meloni: "Acceleriamo sul Pnrr. Su 55 risultati Draghi ne ha lasciati 30 a noi"

Governo, Meloni: "Voglio restare me stessa, stessa persona in cui gente crede"

"Voglio restare me stessa. Non voglio che la gente pensi che non sia più la stessa persona in cui crede. Solo perché è diventata presidente del Consiglio ". Ad affermarlo è la Premier Giorgia Meloni in un colloquio con La Repubblica. Ed è per questo che, in conferenza stampa, "ho risposto a tono" alle domande dei giornalisti: "Esattamente - sottolinea - come sarebbe accaduto sei mesi fa o sei anni fa perché se c'è una cosa che mi fa perdere la pazienza è la mancanza di rispetto. Io sono orgogliosa di quel che ho fatto nella vita, di come ho costruito il mio percorso dal nulla e non sopporto coloro che ironizzano e pensano di avere a che fare con la ragazzina alla quale poter sempre insegnare qualcosa e da trascinare di tanto in tanto nel fango, basta tirarla giù ed è fatta. Io non mi faccio tirare giù, non lo permetterei a nessuno", dice Meloni.

"Col mio predecessore ho dialogato con grande profitto nella fase di transizione, sono al servizio delle istituzioni e non criticherò mai chi ha ricoperto la carica fino a poche settimane fa. Ma è un dato incontrovertibile che dei 55 obiettivi da centrare entro fine anno a noi ne sono lasciati 30". A evidenziarlo è la Premier Giorgia Meloni in un colloquio con La Repubblica. Ma "sono fiduciosa che recupereremo", assicura. "Raffaele Fitto sta portando avanti un ottimo lavoro e bene ha fatto a suonare la sveglia a tutti i centri di spesa. Detto questo, se qualcosa mancasse all'appello non sarebbe colpa nostra", puntualizza. "Sarà inevitabile piuttosto nel 2023 cambiare qualcosa per rendere più celere e più fluida la capacità di utilizzo dei fondi".

"Davvero siamo pronti a lavorare anche nei giorni di festa pur di approvarla, non ci trascineremo certo fino all'esercizio provvisorio". E' l'impegno assicurato dalla Premier, Giorgia Meloni, in un colloquio con La Repubblica. "Non era scontato - rileva - mettere su una manovra complessa come questa in poche settimane, sono orgogliosa del risultato raggiunto. La gran parte delle risorse disponibili saranno destinate ad alleviare i contribuenti italiani alle prese col caro bollette".

Scontro sul piano tra tecnici e politici

Ma intanto, Repubblica rende conto di "mugugni nelle stanze della Ragioneria generale dello Stato ruotano intorno a un interrogativo: quanta autonomia continuerà ad avere il Servizio centrale per il Pnrr? La struttura ha in mano il monitoraggio e la rendicontazione del Piano di ripresa e resilienza, qui ogni giorno si tiene sotto controllo l’andamento dei progetti e si parla con Bruxelles".

Secondo Repubblica, "quello che disturba è il carattere generico dell’indicazione che Giorgia Meloni ha fatto inserire nel decreto per il riordino dei ministeri: il Servizio centrale opera «a supporto delle funzioni e delle attività attribuite all’Autorità politica delegata». A supporto di Raffaele Fitto, il ministro a cui la premier ha assegnato la delega sul Pnrr. Il timore dei tecnici è che questo supporto si trasformi in un ribaltamento dei ruoli, il che significherebbe diventare meri esecutori dell’operazione di smontaggio del Piano. Una valutazione, quella della Ragioneria, che non è stata condivisa e probabilmente, a quanto si apprende, non appoggiata dal ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti", conclude Repubblica.

Governo: Meloni inaugura rubrica 'Appunti di Giorgia"

Giorgia Meloni inaugura la rubrica settimanale 'Gli appunti di Giorgia'. "Io giro sempre con un quaderno di appunti, perche' scrivo tutto. In questi quaderni c'e' praticamente tutto il mio lavoro. E siccome io non ho alcun problema a condividere quel lavoro e le scelte che faccio con le persone che rappresento, ho deciso di aprire il mio quaderno degli appunti in una rubrica che vorrei fosse settimanale anche se magari non sempre riusciro' per raccontare il lavoro che abbiamo fatto durante la settimana e magari per dare anche qualche risposta sui temi che sono piu' caldi, piu' interessanti", spiega il presidente del Consiglio in un video registrato e trasmesso sui social, nel pomeriggio di domenica. "Perche' non c'e' problema a rispondere su nulla".  

IL VIDEO SU "GLI APPUNTI DI GIORGIA"

Meloni, il tetto al contante sfavorisce la nostra economia

"Il tetto al contante sfavorisce la nostra economia, siamo in un mercato europeo, il tetto ha senso solo se ce lo hanno tutti. In Europa ci sono tanti diversi tetti al contante, e nazioni che non ce l'hanno. La Germania non ha un tetto al contante, l'Austria che confina con l'Italia nemmeno. Chi ha contante da spendere preferisce andare a farlo in altre nazioni". Così la premier GIorgia Meloni in un video sui social. 

Meloni, Pos? Soglia di 60 euro per me può essere più bassa

"Il piccolo importo attualmente valutato da noi è quello della sanzione. La soglia dei 60 euro è indicativa, per me può essere anche più bassa. Su questo c'è ovviamente una interlocuzione con la Commissione europea, perché il tema del pagamento elettronico è uno degli obiettivi del Pnrr, quindi bisogna vedere come andrà a finire l'interlocuzione". Così la premier Giorgia Meloni in un video sui social, inaugurando una rubrica 'appunti di Giorgia'.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
draghimelonipnrr





in evidenza
Affari in Rete

Politica

Affari in Rete


in vetrina
Sorpresa a Sky: Federica Masolin lascia la Formula 1

Sorpresa a Sky: Federica Masolin lascia la Formula 1


motori
DACIA presenta Nuova Spring 100% elettrica

DACIA presenta Nuova Spring 100% elettrica

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.