A- A+
Palazzi & potere
Il patto antivoto Mattarella/Amato; Renzi bye bye

Come già anticipato da Affaritaliani il partito del non voto annovera Colle, presidenti Camera e Senato e Consulta.


La manovra a tenaglia è pronta. Da una parte c' è la Corte Costituzionale (leggi: Giuliano Amato), dall'altra il Quirinale (leggi: Sergio Mattarella).
E sta per scattare attorno a Matteo Renzi per impedirgli quello a cui tiene di più: andare a votare in aprile, al massimo a giugno. Nei piani dell' ex premier, scrive Libero, il giro di boa è la sentenza della Consulta. Una volta arrivata, è il ragionamento, tecnicamente c' è una legge elettorale e si può votare. Fonti vicine alla Consulta, però, raccontano che la sentenza dei giudici non si sostituirà affatto al Parlamento. Teoricamente sarà "autoapplicativa". Ma, nella sostanza, no. «Sarà descrittiva», dicono le fonti. Suggerirà una strada, ma inviterà caldamente il Parlamento a fare la propria parte. Anche per «armonizzare» le leggi di Camera e Senato, come ha ripetuto ieri Sergio Mattarella.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
mattarellaamato
in evidenza
Neve e gelo all'assalto dell'Italia Le previsioni sono da brivido

Meteo, offensiva siberiana

Neve e gelo all'assalto dell'Italia
Le previsioni sono da brivido

i più visti
in vetrina
Kendall Jenner sfida meteo, neve e gelo in bikini nero. Guarda che stivali!

Kendall Jenner sfida meteo, neve e gelo in bikini nero. Guarda che stivali!


casa, immobiliare
motori
Audi rinnova la  partnership con Cortina per valorizzare l’ecosistema montano

Audi rinnova la  partnership con Cortina per valorizzare l’ecosistema montano


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.