A- A+
Palazzi & potere
Lite Carlucci - De Filippi: due indagati

Il blog Trash Italiano ha accusato «Ballando con le stelle» di «comprare voti» La Procura: «È diffamazione». La conduttrice di «Amici»: «Io non c' entro»

La guerra per la popolarità, combattuta a colpi di tweet tra Milly Carlucci e Maria De Filippi, si e trasformata in una battaglia legale tra la conduttrice del programma televisivo "Ballando sotto le stelle" e il sito Trash Italiano, un portale gestito da supporter di Maria De Filippi, che nell' intera vicenda ricopre solo il ruolo di persona informata sui fatti. Uno scontro, scrive il tempo, che adesso si arricchisce con l' iscrizione nel registro degli indagati dei due gestori della pagina web. Secondo il sostituto procuratore Nadia Plastina, i due supporter avrebbero diffamato Milly Carlucci.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
de filippicarlucci
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Nuovo Ranger, creato da Ford ma ideato dai suoi stessi clienti

Nuovo Ranger, creato da Ford ma ideato dai suoi stessi clienti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.