A- A+
Palazzi & potere
Sull'Italicum alla Consulta la Boschi (ancora lei) schiera l'Avvocatura
Foto Oggi

La linea di difesa dell' Avvocatura dello Stato, regnante Matteo Renzi, è sempre stata in primo luogo quella dell' inammissibilità dei ricorsi. Motivo: la legge elettorale non è mai stata usata e quindi non ha (ancora) danneggiato i diritti di nessuno. Insomma, Palazzo Chigi - nonostante il precedente del Porcellum - ritiene poco interessante sapere se l' Italicum è costituzionale o meno, al massimo se ne parlerà dopo, a danno fatto. Questa linea paradossale, scrive il Fatto, è stata fatta propria anche dal nuovo governo qualche settimana fa, quando ha dovuto costituirsi davanti alla Corte per i ricorsi dei Tribunali di Trieste e Genova pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale a metà dicembre. È appena il caso di ricordare che una delle poche deleghe espressamente attribuite da Paolo Gentiloni a Maria Elena Boschi è quella sui rapporti con l' Avvocatura dello Stato.

Tags:
boschiitalicumconsultaavvocatura





in evidenza
"Vi racconto tutta la verità...". Angelica Schiatti, Morgan esce allo scoperto

L'artista accusato di revenge porn

"Vi racconto tutta la verità...". Angelica Schiatti, Morgan esce allo scoperto


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
DOBA: la rivoluzione digitale per prenotare la tua nuova DACIA

DOBA: la rivoluzione digitale per prenotare la tua nuova DACIA

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.