A- A+
Politica
Pivetti, Riesame di Milano: "Inammissibile il ricorso della procura di Busto"
Irene Pivetti

Pivetti, Riesame di Milano: "Inammissibile il ricorso della procura di Busto"

Il Tribunale del Riesame di Milano ha dichiarato "inammissibile" il ricorso della Procura di Busto Arsizio contro l'ordinanza del gip che aveva respinto la richiesta dei pm di applicazione della misura cautelare dei domiciliari per l'ex presidente della Camera, Irene Pivetti, per il cosiddetto 'caso mascherine'.

A distanza di oltre due mesi dall'udienza di discussione del ricorso della Procura, che si era tenuta il 22 marzo, i giudici (presidente del collegio Luisa Savoia) hanno depositato oggi il loro provvedimento con cui hanno dichiarato, come chiarito dal legale di Pivetti, l'avvocato Filippo Cocco, la competenza "ad indagare della Procura della Repubblica di Roma". 
   
"Sono molto soddisfatto del provvedimento, sarebbe stata una misura cautelare profondamente ingiusta ed a distanza di diversi anni dai fatti contestati. Siamo anche noi convinti che eventualmente il processo si debba fare a Roma", ha aggiunto l'avvocato Cocco.
   
Nell'inchiesta l'ex presidente della Camera è stata accusata di frode nell'esercizio del commercio e frode in pubbliche forniture: attraverso la Only Italia, secondo l'accusa, durante la prima ondata di Covid, avrebbe importato dalla Cina 15 milioni di mascherine ritenute non conformi e destinate alla Protezione Civile per 30 milioni di euro. Un caso che nel 2020 aveva dato il via ad una indagine, prima scattata a Roma, poi passata per Milano e approdata infine nella cittadina in provincia di Varese. Per il Riesame, ora, l'inchiesta deve tornare a Roma.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
mascherinemilanopivettiriesame





in evidenza
Luigi Berlusconi scommette su Algojob: investito oltre un milione di euro

Con lui anche Ermotti, figlio dell'ad di Ubs

Luigi Berlusconi scommette su Algojob: investito oltre un milione di euro


in vetrina
Intelligenza artificiale e aziende italiane: le reali applicazioni

Intelligenza artificiale e aziende italiane: le reali applicazioni


motori
Addio alla Smart Fortwo: un’era di mobilità urbana si conclude

Addio alla Smart Fortwo: un’era di mobilità urbana si conclude

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.