A- A+
Politica
Primarie/ Vincono Moretti ed Emiliano. Affluenza flop in Veneto

Alessandra Moretti sarà la candidata del centrosinistra alla guida della regione Veneto. L'europarlamentare del Pd vince la sfida a tre con il 66,4% delle preferenze (25842 voti). Seguono la senatrice democratica Simonetta Rubinato, 29,2% (11391 preferenze), e il consigliere regionale dell'Idv Antonino Pipitone con il 4,2% (1663). Quasi quarantamila votanti, il crollo dell'affluenza alle urne non c'è. Certo, si poteva fare meglio. ma "siamo andati oltre le aspettative" ha spiegato il segretario regionale del Pd Roger De Menech. Un dato che dimostra "che abbiamo ampliato la platea degli iscritti Pd in Veneto, circa 20 mila. Se confrontiamo poi con quanto accaduto in Emilia Romagna direi che ce la siamo cavata in maniera egregia".

E la sfida che attende la Moretti ha un colore: quello del velo verde-Lega che ricopre il Veneto da cinque anni. E un nome: quello di Luca Zaia, l'attuale governatore. E non si tratta di una sfida facile. Perchè prima di Zaia i governi regionali di centrodestra, guidati da Giancarlo Galan, si sono susseguiti per quasi un ventennio. Per la ladylike la missione non è facile, certo, ma non sarà impossibile. I fattori che lasciano ben sperare la Moretti esistono. E sono tutti radicati nel recente passato: il traino che il premier e il governo sapranno darle, la sua personale affermazione alle ultime europee (230 mila preferenze) e - sempre con riferimento all'ultima tornata elettorale per Bruxelles - il boom del Pd, che nella regione è stato il primo partito con il 37,5%. Un dato inferiore alla media nazionale ma comunque mai visto prima nella regione verde. Che Salvini e i suoi non lasceranno tanto facilmente ai democratici. Anche perchè le prossime regionali saranno il banco di prova definitivo per valutare la forza della Lega guidata dall'altro Matteo.

In Puglia Michele Emiliano ha stravinto con un dato di affluenza ai gazebo alquanto lusinghiero. Circa 135mila sono stati i votanti che in Puglia hanno reso le primarie per la scelta del candidato del centrosinistra alla presidenza della regione Puglia: “Una bella giornata di democrazia e partecipazione”, come l’ha definita Guglielmo Minervini. Un modo per “allargare lo spazio delle decisioni importanti a tutti i cittadini, affinché tutti possano concorrervi”. I dati definitivi recitano: 134.535 votanti - Emiliano 76.930 (57,19%), Stefàno 42.216 (31,37%) e Minervini 15.389 (11,44%).

Sono sei su sette i candidati alle primarie del centrosinistra in Liguria ad avere presentato le firme a sostegno della loro candidatura il cui termine scadeva ieri al 18. Sono i democratici Raffaella Paita, Sergio Cofferati, Sara Di Paolo, Andrea Taetti. Poi Massimiliano Tovo, ex Udc, e Paolo Carbonaro, segretario regionale Idv. Lo ha riferito Michele Malfatti, presidente della commissione primarie del Pd ligure, spiegando che Paolo Marenco non ha presentato le firme, mentre altri due candidati, Carbonaro e Taetti hanno anticipato alla commissione di non avere raggiunto il quorum di 1500 firme.

Tags:
primarie
in evidenza
"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

Affari al Festival dell'Economia

"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Nissan Ariya protagonista nella conquista dei due Poli

Nissan Ariya protagonista nella conquista dei due Poli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.