A- A+
Politica
Pupi Avati, la confessione alla festa di FdI: "Ecco perchè Meloni mi commuove"

Pupi Avati alla festa di Fratelli d'Italia a Roma: "Il cinema di oggi non guarda nè a Dx nè a Sx, ma Meloni mi commuove"

Il regista, sceneggiatore, produttore cinematografico e scrittore bolognese è tra i protagonisti della festa organizzata da Fratelli d'Italia in piazza del Popolo a Roma in occasione dei dieci anni di vita del partito. E proprio durante un'intervento, dal palco della Capitale Pupi Avati dapprima si smarca da ogni identificazione politica, sottolineando: "So bene che quelli che dicono di non essere né di destra né di sinistra alla fine vengono etichettati come di destra. Ma io sono i miei film. I primi furono sessattottini, perché risentivano di quel clima, ma dopo sono sempre stato semplicemente me stesso".

A chi quindi gli chiede se il cinema di oggi guarda a destra o a sinistra, il regista risponde in modo chiaro: "Io non ho mai avuto di queste schizzinosità. Domani proverò a trasmettere un po’ di esperienza. Ho iniziato questo lavoro circondato da maestri come Fellini, Antonioni, De Sica, e ora? I film costano tanti soldi, ma in gran parte non sono più cultura". Poi parla del suo ultimo film, "Dante": "È uscito quattro mesi fa ed è ancora ottavo nella classifica Cinetel. È la prova che il pubblico viene sottovalutato. Non  è composto di beoti. Gli italiani chiedono di più".

Infine, due parole anche su Giorgia Meloni: "Penso che sia una donna di una grandissima forza e di altrettanta coerenza personale. Mi commuove pensare che una donna così minuta sia alle prese con una simile responsabilità. Non dovremmo essere tutti contenti che una donna ce l’abbia fatta ad arrivare a palazzo Chigi?". Insomma per Pupi Avati la Meloni ha superato l'esame-governo. Ora la attende la sfida più difficile, risolvere i problemi degli italiani. 

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
festa fdimelonipupi avati





in evidenza
Chiara Ferragni da Fazio: "Travolta dall'odio social. Con Fedez vera crisi, ma..."

L'intervista sul Nove

Chiara Ferragni da Fazio: "Travolta dall'odio social. Con Fedez vera crisi, ma..."


in vetrina
Chiara Ferragni da Fazio: i meme più divertenti sull'intervista

Chiara Ferragni da Fazio: i meme più divertenti sull'intervista


motori
Fiat 500 Tributo Trepiuno: omaggio alla storia e al futuro dell’automobilismo

Fiat 500 Tributo Trepiuno: omaggio alla storia e al futuro dell’automobilismo

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.