A- A+
Politica
Quirinale 2022, Franceschini in pole. Tutti i nomi. Prodi e Veltroni out

Un'altra conseguenza politica delle elezioni regionali e del referendum costituzionale dello scorso weekend riguarda l'elezione del nuovo presidente della Repubblica in agenda nel 2022. Nel caso in cui ovviamente il governo Conte dovesse andare avanti, nonostante le fibrillazioni nel Movimento 5 Stelle che preoccupano i piani alti della dirigenza Dem, il prossimo inquilino del Quirinale sarà un esponente del Pd. Su questo punto hanno pochi dubbi i parlamentari della maggioranza, anche quelli dei 5 Stelle consapevoli della debolezza dopo il flop nelle urne.

Il primo nome per il Colle è sicuramente quello del ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini, il principale sponsor dell'esecutivo giallo-rosso che si prodiga quotidiamente per mediare tra le forze della maggioranza e ricucire i numeri strappi. Il tutto, sospirano in Transatlantico, proprio con l'obiettivo presidenza della Repubblica. A far crescere le quotazioni di Franceschini c'è un sostanziale via libera sul suo nome dei renziani di Italia Viva e anche della sinistra di LeU.

In seconda battuta, restando nel campo del Pd, c'è il nome dell'ex premier Enrico Letta, che però difficilmente potrebbe avere i voti di Renzi e dei suoi. Gli altri due esponenti Dem in corsa per il Quirinale, stando alle indiscrezioni che cirolano in Parlamento, lavorano in Europa. Il primo è il presidente dell'Europarlamento David Sassoli, che, dicono a Strasburgo, starebbe lavorando per costruire un'ottima rete diplomatica con le principali cancellerie, Berlino in testa. Ma a puntare al Quirinale ci sarebbe anche il commissario Ue all'Economia Paolo Gentiloni, nome sul quale, sostengono alcuni Dem, potrebbe convergere anche una parte consistente di Forza Italia (circa 180 voti in tutto).

Fuori dai giochi dopo il loro No al referendum sul taglio dei parlamentari l'ex presidente del Consiglio Romano Prodi e il primo segretario del Partito Democratico Valter Veltroni. Dal M5S assicurano che "mai potremmo votare al Quirinale qualcuno che si è schierato contro la nostra principale riforma". Nicola Zingaretti tiene le carte coperte, per ora, anche se pare che la sua prima scelta sia Franceschini, seguito da Gentiloni e, solo in terza battuta, Sassoli e Letta. E Mario Draghi? Dal Pd spiegano che l'ex presidente della Bce, così come l'improbabile Mattarella-bis, è una soluzione che entrerebbe nei giochi del Colle soltanto nel caso in cui la maggioranza non fosse in grado di eleggere il presidente della Repubblica e dovesse quindi cercare un'intesa in Parlamento con il Centrodestra.

Loading...
Commenti
    Tags:
    quirinale pdquirinale 2022 elezione presidente
    Loading...
    i più visti
    

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuova 500 3+ 1 prezzi da 31.900 euro per la Passion

    Nuova 500 3+ 1 prezzi da 31.900 euro per la Passion


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.