A- A+
Politica
Regionali, ultimissimi sentiment. Ecco finirà il 31 maggio


Meno di due settimane e si aprono le urne per le elezioni regionali e comunali. Si tratta del primo vero testa nazionale per il governo e le opposizioni, dopo quello parziale e locale del Trentino Alto Adige e della Valle d'Aosta. Dalla mezzanotte di sabato 16 maggio è vietata la pubblicazione dei sondaggi politico-elettorali, ma gli istituti di ricerca e i partiti continuano a lavorare per cercare di capire gli ultimissimi trend. Secondo i sondaggisti la decisione del governo di rimborsare solo una parte di soldi ai pensionati, annunciata con un decreto dal premier e dal ministro Padoan, potrebbe penalizzare non poco il Partito Democratico.

Vediamo la situazione Regione per Regione. In Veneto Luca Zaia si sente la vittoria in pugno ed è certo di superare il 40% dei consensi, staccando di più di dieci punti la democratica Alessandra Moretti. In casa Pd c'è una certa rassegnazione e pare proprio che il colpaccio di strappare al Carroccio il Veneto dovrà essere rimandato. Flavio Tosi, sindaco di Verona ed ex leghista candidato anche di Area Popolare-Ncd, si contende il terzo posto con il grillino Jacopo Berti. Quanto alle liste, Forza Italia teme fortemente di non andare oltre il 6-7% mentre la Lega è sicura, insieme alla Lista Zaia, di superare il Pd. Che, a sua volta, teme di subire una flessione considerevole rispetto al dato delle Europee del 2014.

In Campania, la sfida per le Regionali è apertissima. Stefano Caldoro, appoggiato da Forza Italia, TDC, Fratelli d'Italia e NCD, e lo sfidante, Vincenzo De Luca, sostenuto da PD, IdV, UDC e Verdi, sembrano essere praticamente alla pari. Gli ultimi sondaggi politico-elettorali prima del black out davano risultati discordanti. Il democratico De Luca sarebbe stato avanti di poco per diverse settimane ma pare che il Governatore uscente di Centrodestra stia recuperando. Molto dipenderà dall'affluenza alle urne e dalla percentuale del candidato del Movimento 5 Stelle Ciarambino. La Campania, comunque, rischia di essere una di quelle Regioni in bilico fino all'ultima sezione scrutinata.

Per quanto riguarda la Toscana, i dati dei sondaggi politico-elettorali prima del black out davano un risultato piuttosto chiaro. Non dovrebbero esserci problemi per il Governatore uscente del Partito Democratico, Enrico Rossi, anche se il partito di Matteo Renzi potrebbe subire una flessione rispetto alle Europee, quando arrivò addirittura al 56%. Per il secondo posto è sfida aperta tra il leghista Borghi Aquilini (sostenuto anche dalla Meloni) e il grillino Giannarelli, con il responsabile economico del Carroccio che pare leggermente avanti. Forza Italia anche in Toscana è pessimista e si aspetta di restare sotto il 10 per cento, intorno all'8-9. Musi lunghi anche in casa Ncd.

In Liguria, invece, la sfida è ancora apertissima e quella che è stata ribattezzata l'"Ohio" di Renzi potrebbe tirare un brutto scherzo al presidente del Consiglio. La spaccatura nel Pd, che ha portato ad un altro candidato della minoranza dem con Sel e altri partiti della sinistra radicale, indebolisce il candidato ufficiale, Raffaella Paita, che ha come avversario Giovanni Toti del Centrodestra. Prima del black out, i sondaggisti davano la Paita (sostenuta da Pd e NCD) e Toti (appoggiato da Lega Nord, Forza Italia e Fdi) praticamente alla pari. A penalizzare la Paita è anche la candidatura del civatiano Pastorino, che si contende il terzo posto con il grillino Salvatore. Vale lo stesso discorso fatto per la Campania, sfida apertissima fino all'ultima sezione.
 
Partita chiusa, almeno sembra, nelle Marche. Luca Ceriscioli del Centrosinistra non dovrebbe avere problemi a vincere le Regionali, anche se la coalizione potrebbe non ottenere la maggioranza di seggi in Consiglio. Al secondo posto ci sarebbe, così dicono nelle segreterie dei partiti, Gian Mario Spacca (Governatore uscente che ha lasciato il Pd e che corre per Forza Italia, Ncd e lista civica), anche se pare in forte recupero Francesco Acquaroli (Fratelli d'Italia-Lega Nord). Da tenere d'occhio anche Giovanni Maggi del M5S.

In Umbria il Partito Democratico non è così certo di vincere, anche se ovviamente si sente il favorito. Catiuscia Marini del Centrosinistra, prima del black out dei sondaggi, era al comando ma non di molto su Claudio Ricci del Centrodestra (stranamente unito). Nella Regione rossa più piccola potrebbe esserci un colpo di scena, anche se le probabilità di sconfitta del Pd sono poche. Attenzione anche al Movimento 5 Stelle che corre con Laura Alunni.

In Puglia danno tutti per scontata la vittoria del Partito Democratico con Michele Emiliano, anche e soprattutto vista la divisione del Centrodestra. Francesco Schittulli (candidato di Raffaele Fitto, Ncd e Fratelli d’Italia) potrebbe facilmente superare Adriana Poli Bortone (Forza Italia e NoiConSalvini), anche se c'è molta attesa per vedere il risultato della costola del Carroccio al debutto in una competizione elettorale al Sud. Davanti all'ex sindaco di Lecce potrebbe arrivare anche il Movimento 5 Stelle che candida in Puglia Antonella Laricchia.
 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
regionalielezionicandidatipartiti
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Toyota svela la nuova Yaris GR SPORT

Toyota svela la nuova Yaris GR SPORT


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.