A- A+
Politica
Incubo 2011 per il Renzi. Dimissioni se lo spread parte verso l'alto


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


Renzi e Padoan ostentano sicurezza e calma. E continuano a dire che l'Italia non corre alcun rischio. Ma la tempesta sui mercati finanziari, in realtà preoccupa non poco Palazzo Chigi e Via XX Settembre. Come una doccia gelata in questo torrido luglio è arrivata la nota del Fondo Monetario Internazionale: "Possibili conseguenze anche per l'Italia". Era quello che il premier e il ministro dell'Economia non avrebbero mai voluto leggere. E il segno che se non si trova rapidamente una soluzione per Atene la tempesta rischia di colpire anche il nostro Paese. La speculazione è dietro l'angolo e nonostante il QE della Bce protegga l'Italia l'incubo 2011 è dietro l'angolo. Se la Grecia esce davvero dall'euro non rivedremo mai più i 35,9 miliardi di euro prestati al paese ellenico. Non solo. Le turbolenze potrebbero spingere lo spread Btp-Bund a livelli pericolosissimi, vicini a quelli di quattro anni fa. Renzi non vuole fare la fine di Berlusconi, costretto a lasciare la guida del governo per far posto a un esecutivo gradito alla Bce, a Bruxelles e alla Merkel. E per questo che continua a tenere i piedi in due scarpe, strizza l'occhio a Berlino (anche se poi critica l'eccessiva austerità) ma non chiude a Tsipras. Però questa posizione intermedia non potrà continuare a lungo. A un certo punto Roma dovrà stare o di qua o di là. Il pericolo è che la situazione precipiti e che ambienti finanziari europei suggeriscano la soluzione 2011, ovvero un governo tecnico di grande coalizione che possa adottare misure eccezionali per fronteggiare i rischi e la bufera speculativa. Renzi potrebbe anche decidere di fare un passo indietro piuttosto che dover alzare le tasse o usare la mannaia su scuola e sanità. Meglio non essere l'esecutore dei dikatat dell'Ue. Finora sono tutte voci e indiscrezioni, vedremo cosa accadrà nelle prossime settimane. Ma la situazione è in ebolizione.

Tags:
renzigreciaspeculazionegovernocrisipd
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

i più visti
in vetrina
Diletta Leotta e Can Yaman: conduttrice Dazn in Turchia. E la mamma di lui...

Diletta Leotta e Can Yaman: conduttrice Dazn in Turchia. E la mamma di lui...


casa, immobiliare
motori
Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo

Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.