A- A+
Politica
"Obama è il mio ideale" e "Renzi un modello da imitare"

Di Antonella Gramigna*

Obama applaude Renzi e le sue riforme: "Saprà portare avanti l'Italia". E il premier sorride estasiato: "Obama non solo è il presidente degli Stati Uniti: per me e la mia squadra è fonte di ispirazione". Apre cosi Matteo Renzi il suo intervento, dando la parola al Presidente del Stati Uniti d’America, Barack Obama. Una giornata intensa ed emozionante quella di ieri a Roma a Villa Madama. L’incontro tra due leader politici, due Presidenti che si incontrano per parlare dei loro Paesi, segna ancor di più, in un momento così difficile, il percorso della speranza.

“Yes we can”, ha detto il Presidente Renzi, “è diventato anche il nostro motto. Abbiamo dimostrato che con la volontà e la decisione possiamo davvero cambiare le cose.” Il Presidente ha sorriso e ha detto che Renzi rappresenta una leadrship che lui apprezza e condivide e sarà ben fiero di appoggiarlo nei percorsi decisionali e politici. Ha esordito con un saluto in italiano e ha speso parole positive verso il premier “ Il vostro Paese ha importanza strategica , siete nel bacino del mediterraneo e dovrete trovare il modo per far sì che, in sinergia con i paesi del nord d’africa, si possa costruire maggiore collaborazione e sicurezza nazionale. “ E Renzi afferma che “ La partnership Usa è importante e irrinunciabile “. Un Matteo Renzi a cui brillano gli occhi e sorride davanti telecamere . Il mix tra l’orgoglio italiano e il fascino della bandiera a stelle e strisce caratterizza Villa Madama. Matteo Renzi, anche nel ruolo da PdC non ha cambiato il suo stile, è sempre quello a cui ci ha ormai abituato. Lui è così, schietto, divertito, a volte in difficoltà a tenere atteggiamento con “ aplomb inglese”.

Piace anche per questo, lo abbiamo visto. Una conferenza stampa, questa come presumibile, che ha visto due leader con un faccia a faccia alternato che andava dalla parternship tra Italia e Usa alla crisi in Ucraina, dalle politiche per il rilancio occupazionale al rilancio dell'occupazione. Fino a toccare l’argomento “marò” ,Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, "illegalmente detenuti in India", così ha detto il Premier italiano che ha poi ringraziato gli Usa per l'appoggio e ha chiesto ulteriore sostegno. Si respirano "ideali e valori comuni". Si respira stima reciproca. Renzi , felice del fatto di essere faccia a faccia con l’uomo più potente del mondo e Obama che ribadisce essere "favorevolmente impressionato per l'energia" del neo premier italiano e che ammira la bellezza della Città Eterna. Tanto da concludere la sua visita romana con un giro al Colosseo, in forma molto privata. Alcune domande di testate italiane ed estere vertevano sulle difficoltà in cui versa il nostro Paese : “Il primo sforzo dell'Italia è cambiare l'Italia! Eliminando il peso di una burocrazia opprimente e diluendo i costi, dando spazio ad idee e al business “ così risponde il PdC Renzi “Possono essere gli USA un modello? Certo, hanno scelto un percorso ambizioso, -Re- building America-, noi lo abbiamo chiamato Jobs Act, un percorso per restituire ai giovani la speranza di un lavoro”.

"Dobbiamo raddoppiare gli sforzi per educare i giovani e fornire competenza per il lavoro. E' fondamentale - dice Obama - sostenere i giovani e i disoccupati e so che il governo italiano lo sta facendo". Queste parole sono musica per le orecchie di Renzi.

Al Presidente Obama hanno chiesto dell’incontro con Sua Santità “Sanità ,Coscienza e libertà religiosa” su questo punto ha maggiormente battuto, anche con il tono di voce. “Vorrei una netta divisione e maggior chiarezza sul tipo di appartenenza , se religiosa o meno, di una struttura così da capire se per me può essere consona. Ognuno deve avere il diritto di scelta, anche in ambito della contraccezione, come in altri temi. Intendo avere un dialogo con i vescovi americani per l'accesso alle cure sanitarie e la libertà religiosa “ e continua dicendo che trova molto cose in comune con il Papa Francesco ma non in tutto “ Sua Santità e il Vaticano molto chiari sui temi fondamentali, Io ho alcune difficoltà su alcune cose ma per molte altre sono d'accordo. Direi che esistono le possibilità di convergenza tra noi. Per me il messaggio deve essere chiaro e basato sulla cura della persona, sulla sua assistenza e supporto alla cura. La persona intesa a 360* , va sostenuta in ambito sanitario con modelli nuovi che possono dare anche supporto morale e psicologico per una società migliore”.

Le domande sul sostegno alla difesa hanno visto un Presidente Obama deciso e puntuale, appena giunto da Bruxelles, dove, in merito ai tagli al budget della Difesa decisi in tempi di austerità da diversi Paesi dell'alleanza Nato, ha detto: "La pace non è gratis".

E con “la libertà ha un prezzo - Renzi continua - non è così scontato che la nostra incolumità debba essere garantita senza armamenti e senza investimenti militari. E non possiamo continuare a pensare che – tanto ci pensa l’America- ” In tal proposito Obama replica dicendo :” In USA noi abbiamo ridotto le nostre spese al riguardo , ritengo che in Europa esistano opportunità per unire le risorse . Eviterei i duplicati con altri Paesi europei. Unite le forze “Il primo Ministro Renzi ha parlato del Mediterraneo, una grande importanza strategica, una risorsa. “Our sea” dice Renzi intendendo dire “ Mare nostro” Ma subito si affretta a chiarire che ( forse) detto così non ha proprio lo stesso significato!

Sul tema scottante della Russia il Presidente Obama ha spiegato di non aver ancora intrapreso decisioni inerenti alla Russia , attraverso le sanzioni “ ma pensiamo a come produrre impatto forte che , comunque, lo avranno anche su di noi . Non è mia intenzione “ chiarisce” tornare alla guerra fredda. Mi auguro di poter elaborare sanzioni che non ricadano molto su società USA e italiane. Speriamo di risolvere in maniera pacifica per tutti.”

Al presidente Usa e al suo augurio sul trovare la diplomazia necessaria e sulla collaborazione con tutti noi per risolvere la questione ucraina in modo pacifico" il Premier Renzi risponde dando appoggio : “ In ogni caso l'Italia farà la sua parte. L'economia italiana è in grado di affrontare gli impegni in Ucraina e anche una crisi energetica. Abbiamo sì un grande debito pubblico ma un risparmio privato 4 volte il debito e un avanzo primario". Il clima è buono, un protocollo leggero che permette di essere distesi e sorridenti , Obama scherza anche con un giornalista della Cnn che si alza per una domanda e ne formula quattro. "Ma anche in Italia i giornalisti fanno così?". Renzi alza simpaticamente le braccia ridendo : "Non dico nulla sulla stampa italiana”.

I temi affrontati sono stati diversi, come si legge, spaziano dalla salute, ai giovani, all’economia, alle risorse per la difesa e al rilancio occupazionale. Temi cari a tutti. “Noi vogliamo cambiare noi stessi. I numeri della crescita economica non ci devono vedere “la cenerentola “ dell’Europa” e aggiunge “ Adesso il Presidente Obama continuerà il suo percorso in uno dei luoghi meglio rappresentativi della storia, la nostra grande storia. Un monumento come il Colosseo che , oggi, con tutte le norme e regole burocratiche non sarebbe stato possibile costruire “ A chiusura Renzi, che alla Casa Bianca era stato ricevuto da "primo cittadino", come ha ricordato Obama scandendo le parole in italiano, ringrazia il Presidente di averlo considerato = Il modello da imitare= “ Noi vogliamo costruire con coraggio e ambizione! Grazie Presidente Obama, you’re welcome!”

Un annuncio a sorpresa l'annuncio della partecipazione degli Stati Uniti all'Expo 2015 di Milano con un proprio padiglione.

* Impegnata da anni per Matteo Renzi, ha collaborato all'apertura di numerosi comitati ed è anche presidente di Adesso Pistoia Centro. A breve farà parte del Direttivo dell'associazione nazionale Litaliaintesta (presentazione ufficiale a Roma il 2 aprile). L'associazione si prefigge lo scopo di continuare il percorso di rinnovamento politico iniziato da Renzi

 

Tags:
renziobama
in evidenza
"Io e Massara senza contratto Poco rispettoso da Elliott..."

Milan, Maldini attacca

"Io e Massara senza contratto
Poco rispettoso da Elliott..."

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler

Scatti d'Affari
Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler


casa, immobiliare
motori
Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze

Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.