A- A+
Politica

"Il punto non è rompere gli zebedei a Letta, ma avere un governo che fa le cose. In questi mesi il governo, fatto da persone perbene, sulle questioni vere non ha combinato un granché". Così risponde Matteo Renzi quando a Radio Montecarlo gli chiedono se da lunedì romperà le scatole al presidente del Consiglio. "Io non rompo le scatole al presidente del Consiglio. Io dico che o fanno le cose che servono all'Italia o alla fine andiamo davvero tutti in terapia di gruppo dallo psicologo".

Il sindaco di Firenze, ospite dell'Alfonso Signorini Show, ne ha anche per tecnici e magistratura: "Non ne posso più di questi signoroni che a Roma decidono tutto loro. Arriva la Consulta e riscrive la legge elettorale, i tecnici; su gravi vicende come Stamina è il Tar che decide; il bilancio te lo fanno in Europa; la vicenda Berlusconi è stata decisa dai giudici. Sembra che la politica non conti più niente".

Secondo Renzi per fermare questa deriva saranno decisive le primarie Pd: "Secondo me non vanno a votare tre milioni, ma uno e mezzo o due ci vanno". Quanto a Massimo D'Alema, che ha detto che l'8 dicembre voterà Cuperlo, "è uno dei principali incentivi alla mia campagna elettorale" commenta Renzi, che giudica "un bellissimo giochino per attirare l'attenzione" la finta intervista da Fazio dell'altro rivale Pippo Civati. "In questo momento Civati e Cuperlo stanno giustamente cercando di avere visibilità e attenzione".

A Radio Montecarlo, Matteo Renzi contesta l'etichetta del "più moderato" tra i candidati alla segreteria. "No, io non sono mai stato moderato, sono sempre stato più casinista e rivoluzionario che moderato". Ma è proprio quell'etichetta del "più moderato" la carta che Renzi può giocarsi per attirare verso il Pd il voto dell'elettorato di centrodestra deluso. E il sindaco di Firenze ne è ben consapevole, perché considera questo il "punto vero". "Io vorrei prendere i voti dei miei, ma anche i voti degli altri perché se no, visto che succede? Che non governa mai nessuno e poi quando arrivano a Roma devono sempre stare dalla mattina alla sera a mettersi d'accordo. Invece è meglio prendere i voti di tutti, avere una maggioranza e finalmente fare le cose che servono all'Italia".

 

Tags:
governorenzi
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”

Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.