A- A+
Politica


Di Alberto Maggi

berlusconi2 650

Il governo Letta ha una data di scadenza: domenica 25 maggio 2014, giorno in cui si terranno le elezioni per il rinnovo del Parlamento europeo, ci saranno anche le consultazioni politiche. Quindi l'esecutivo di grande coalizione durerà meno di un anno. A rivelarlo ad Affaritaliani.it è uno dei massimi esponenti del Popolo della Libertà, ex ministro e da sempre vicinissimo a Silvio Berlusconi. La strategia del Cavaliere - inconfessabile a microfoni accessi - è quella di lasciare che esplodano con il tempo le contraddizioni nel Partito Democratico in modo che a staccare la spina a Letta siano i malpancisti del Pd. L'ex premier vuole tenere il profilo responsabile e istituzionale, anche se dietro le quinte lavora per ripresentarsi candidato premier tra dodici mesi con una mega alleanza con Lega, Fratelli d'Italia, Udc e Scelta Civica in caso di battere la concorrenza del Centrosinistra probabilmente guidato da Matteo Renzi.

E' chiaro, quindi, che le riforme costituzionali non si faranno. Non c'è tempo e non c'è nemmeno la volontà politica di restare con il governissimo per almeno tre anni. Lo sanno nel Pdl, lo sanno nel Pd. E lo sa anche Letta. Ma nessuno lo può e lo vuole ammettere. Le uniche riforme che si porteranno a termine saranno quella elettorale, con un ritorno al Mattarellum modificato rispetto alla versione originale (o con un aggiustamento del Porcellum per evitare il pareggio al Senato), e qualcosa sul lavoro (abolizione delle norme Fornero) e sulle tasse. L'importante per Berlusconi in quest'anno è rassicurare l'Europa e la Bce con Letta, sperare che a fine settembre la Merkel venga sconfitta nelle elezioni in Germania e poi ripresentarsi come il salvatore della patria in primavera. Niente riforma della Giustizia, dunque. Tema delicatissimo che il Pdl userà furbescamente di tanto in tanto per far innervosire una parte del Pd e per creare le condizioni affinché l'esecutivo cada alla fine dell'inverno del 2014.

@AlbertoMaggi74

Iscriviti alla newsletter
Tags:
berlusconi
in evidenza
Ferragni spettacolare a Parigi Calze a rete e niente slip

Le foto delle vip

Ferragni spettacolare a Parigi
Calze a rete e niente slip

i più visti
in vetrina
Briatore innocente, non frodò il fisco con lo yacht. "Fine di un calvario"

Briatore innocente, non frodò il fisco con lo yacht. "Fine di un calvario"


casa, immobiliare
motori
Renault svela gli interni della nuova Austral

Renault svela gli interni della nuova Austral


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.