A- A+
Politica
Stupri e lupi, Meloni torna in conferenza e difende il "suo" Giambruno. VIDEO
Giorgia Meloni

Meloni in conferenza stampa dopo l'ok del Cdm al "decreto Caivano"

Lo “Stato ci mette la faccia” e ce la mette anche la premier Giorgia Meloni che dopo il via libera al “decreto Caivano” o “anti baby-gang” si presenta in conferenza stampa illustrando tutte le misure di contrasto alla criminalità giovanile. La premier - con a fianco i ministri di competenza, da quello della Giustizia, Carlo Nordio a quello degli Interni, Matteo Piantedosi, risponde anche alle domande dei cronisti, cosa che non accadeva da qualche tempo, e difende il compagno giornalista finito nella bufera dopo una frase in tv "diversa da come è stata interpretata", testuale Meloni. 

LEGGI ANCHE: Giambruno: "Se non ti ubriachi non ti stuprano". Bufera sul compagno di Meloni

"Andrea Giambruno ha detto in modo frettoloso e assertivo una cosa diversa da come è stata interpretata, in quelle parole non leggo 'se giri in minigonna ti possono violentare' ma qualcosa che mi diceva mia madre quando uscivo: 'occhi aperti e testa sulle spalle'", ha risposto Giorgia Meloni. "Purtroppo - ha aggiunto - gli stupratori esistono e non bisogna mai abbassare la guardia, bisogna essere sempre presenti a se stessi, fare del proprio meglio per non mettersi nella condizione di consentire a questi animali di fare quello che vorrebbero fare - ha proseguito la premier -. Credo sia un consiglio che molti genitori darebbero ai propri figli, questo non da nessuna giustificazione agli strupatrori ma dire alle ragazze di stare attente, occhi aperti e testa sulle spalle".

Meloni in conferenza stampa ha anche confermato l'inside di affaritaliani.it in cui si scriveva che la premier era d'accordo con Salvini sull'attacco al commissario europeo Paolo Gentiloni. "I commissari europei per la verità - ha sottolineato Meloni - pur rappresentando le nazioni quando svolgono il loro incarico rappresentano l'Unione europea. Da quando ogni nazione ha il suo commissario accade che tengano un occhio di riguardo verso la nazione che rappresentano. Penso che sia normale e giusto e sarei contenta se accadesse di piu' per l'Italia". 

LEGGI ANCHE: Gentiloni, Meloni d'accordo con Salvini: "Lavora contro l'Italia". ESCLUSIVO

 

GUARDA LA CONFERENZA STAMPA DI GIORGIA MELONI E DEGLI ALTRI MINISTRI

Decreto Caivano, Meloni: "Lo Stato ci mette la faccia"

"Le norme che abbiamo licenziato oggi sono molto importanti. In passato lo Stato ha preferito occuparsi di altro su alcune materie invece di metterci la faccia. Questo di oggi e' un segnale di uno Stato che decide di metterci la faccia anche su materie che sono complesse". Lo ha detto il presidente del Consiglio Giorgia Meloni, nella conferenza stampa al termine del Cdm che ha dato il via libera al dl Caivano.

Meloni: "Segnale che le cose possono cambiare"

"Noi siamo stati a Caivano" facendo delle promesse, "nel corso degli anni ci sono state delle zone franche abbandonate a loro stesse. Ci siamo chiesti se una continua attenzione potesse cambiare la faccia di quel territorio: abbiamo deciso di poter dimostrare che se ci si mette la volonta' le cose possono cambiare davvero. E' una sfida non semplice". 

Meloni: "Governo presente. Ci saranno altre risorse"

Il lavoro fatto "non e' sufficiente. Il Commissario straordinario di Caivano serve per mettere in campo un piano di riqualificazione. Verranno stanziate altre risorse" in un lavoro ampio da fare e che richiedera' qualche anno, "ci sara' comunque una presenza cadenzata del governo a Caivano".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
caivanomeloni





in evidenza
Villa da sogno in vendita a Casalpalocco: è dell'ex portiere dell'As Roma Patricio

Ecco quanto vale l'immobile

Villa da sogno in vendita a Casalpalocco: è dell'ex portiere dell'As Roma Patricio


in vetrina
Nuovo concept per i cocktail di lusso: nel cuore di Milano Giardino Cordusio

Nuovo concept per i cocktail di lusso: nel cuore di Milano Giardino Cordusio


motori
Maserati TRIDENTE: lusso e innovazione full-electric sull’acqua

Maserati TRIDENTE: lusso e innovazione full-electric sull’acqua

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.