A- A+
Politica
Voto di scambio, Forza Italia sceglie l'ostruzionismo sul ddl

Forza Italia ha presentato in aula alla Camera mille emendamenti al disegno di legge sullo scambio elettorale politico-mafioso arrivato a Montecitorio dopo l'approvazione da parte del Senato e farà ostruzionismo su un provvedimento che definisce "indecente". Lo ha annunciato in conferenza stampa il capogruppo Renato Brunetta, assieme a Francesco Paolo Sisto, Gianfranco Chiarelli e Carlo Sarro.

"Abbiamo presentato una pregiudiziale di incostituzionalità e più di mille emendamenti a significare il nostro impegno anche ostruzionistico rispetto al testo che giudichiamo eversivo e che riteniamo vada modificato", ha spiegato Brunetta. "La scorsa settimana - prosegue - Fi, Sel, Lega Ncd e altri in capigruppo hanno evidenziato la necessità di modificare quanto disposto dal Senato che, a sua volta, aveva modificato il testo approvato dalla Camera", chiedendo che l'approdo in Aula del ddl fosse "rinvianto ad Aprile o in alternativa che fosse l'Aula a cercare una strada, magari con il rinvio in commissione. Ma Pd e 5 Stelle hanno preferito la strada dell'Aula, evidenziando però la necessità di rivedere il testo. Ne deriva l'esistenza di fatto di una grande maggioranza" che mira a garantire la "correttezza costituzionale di quanto approvato dal Senato, ma - osserva Brunetta - lasciando il compito all'Aula".

Nel merito del provvedimento, il presidente della commissione Affari costituzionali della Camera, Francesco Paolo Sisto, ha osservato: "E' necessario che le norme sulla lotta alla mafia siano costituzionali. Noi intendiamo tutelare il momento delle indagini, perché quando una norma è indiscriminata si corre il rischio di indagini a pioggia. Servono strumenti non così ampi da pregiudicare il diritto a un giusto processo. Serve la perfetta consapevolezza del soggetto di avere di fronte un soggetto mafioso. Quanto più la fattispecie è ampia e slabbrata sui contenuti - avverte infine Sisto - tanto più diventa facile che una cosca mafiosa decida di eliminare un politico".

La modifica dell'articolo 416-ter del codice penale è stato approvato nel gennaio scorso dal Senato in seguito ad un forte movimento d'opinione all'interno del quale si è distinta in particolare la campagna dei "braccialetti bianchi", mobilitazione alla quale hanno aderito centinaia di parlamentari e centinaia di migliaia di cittadini per rilanciare i contenuti  del progetto di legge auspicato oltre vent'anni fa dal pool di Palermo.

Tags:
voto di scambio
in evidenza
Diletta Leotta va in gol, da San Siro a Sanremo. Le foto

Sfilata da sogno e... da ridere

Diletta Leotta va in gol, da San Siro a Sanremo. Le foto


in vetrina
Gruppo FS: un totem al Binario 21 per ricordare le vittime della Shoah

Gruppo FS: un totem al Binario 21 per ricordare le vittime della Shoah


motori
Fiat Nuova 500 offre ricariche illimitate con il noleggio pay per use

Fiat Nuova 500 offre ricariche illimitate con il noleggio pay per use

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.