A- A+
PugliaItalia
autobus amtab interno

Bari – Non gli ha perdonato la multa fatta ad una ragazzina salita sul bus priva di biglietto. A quindici giorni di distanza dall’accaduto,  un controllore dell'Amtab è stato picchiato a sangue dopo essere stato riconosciuto mentre camminava per una strada del quartiere Madonnella di Bari, dal padre dell’adolescente.

Il controllore, il quale ha scelto l’anonimato per motivi di sicurezza, ha raccontato di essere stato aggredito mentre stava per risalire a bordo del suo motorino, pochi istanti dopo aver fatto la spesa in un supermercato nei pressi. A riconoscere l’uomo e segnalarlo al padre la stessa ragazzina: “La prossima volta ti vengo a sparare”, avrebbe detto l’aggressore  tra i calci e gli spintoni al povero malcapitato.

Il controllore è stato soccorso dai passanti, i quali attoniti sono riusciti a salvare l’uomo, mentre l’aggressore è riuscito a darsi alla fuga.  Il malcapitato, dopo essere stato soccorso, ha riportato ferite giudicate guaribili in 5 giorni ed ha denunciato l’accaduto presso la caserma dei carabinieri di via Tanzi, con la speranza possa essere d’aiuto affinché episodi di tale inciviltà possano non accadere più.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
amtabmultacontrolloreragazzinavendetta
i blog di affari
Quirinale, il dopo Mattarella: a Palazzo Chigi serve Draghi o un suo affine
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Il 25° brano dei Jalisse presentato al Festival di Sanremo 2022
CasaebottegaJalisse
Relazione extraconiugale, la mia amante sa che sono single. Rischio un reato?
di Avv. Francesca Albi*
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.