A- A+
PugliaItalia
Bari, tenta rapina Lo stronca un infarto

Bari - Cerca di rapinare una banca ma viene stroncato da un infarto. È accaduto a Luigi Abatantuono, pregiudicato di 37 anni, che in mattinata ha tentato di svaligiare la filiale di via Napoli della Banca popolare di Puglia e Basilicata.

L'uomo, separato e padre di tre figli, si sarebbe prima introdotto nell’agenzia armato di cacciavite, minacciando dipendenti e clienti ed intimando ai presenti di consegnare l’incasso. Poco più tardi, però, si è accasciato al suolo durante una colluttazione avuta con un dipendente della banca o con un addetto alla sicurezza.

I carabinieri, intervenuti sul posto, hanno solo in un secondo momento compreso che l’uomo avesse perso i sensi, dopo avergli ordinato di alzarsi in piedi. I tentativi di rianimarlo da parte del 118 si sono rivelati vani.

Molto duro ed amareggiato il commento del padre Vito Abatantuono: "Luigi era vittima della cocaina. Nei giorni avevamo chiesto più volte l’aiuto delle forze di polizia, perché dava troppo fastidio e non era più lui. Pare che sia stato ricoverato una delle scorse notti, ma nessuno ci ha avvertito. Ci hanno riferito che l'hanno portato via i carabinieri, che sbatteva la testa vicino al muro. Questo ragazzo andava aiutato, non abbandonato. Alla nostra richiesta d'aiuto ci è stato risposto che se non c’è il morto non possono arrivare. Adesso c’è tutto lo stato maggiore, perché c’è il morto. Se questa è legge ora, non voglio aggiungere altro. Mi prendo tutte le responsabilità".

Tags:
barirapinainfartobanca
i blog di affari
Reddito di cittadinanza, chi lo percepisce non ottiene l'assegno divorzile
di Francesca Albi*
FONDI PER ICT, CRISI, RETI CONTRO FURTI BENI CULTURALI, CONTRO OMOFOBIA
Boschiero Cinzia
Smettere di fumare: 5 step da seguire
Anna Capuano
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.