A- A+
PugliaItalia
Consiglio comunale Bari, Luigi d’Ambrosio Lettieri (FI): "Auguri di buon lavoro e grazie a chi non siede oggi in aula"
“Mi auguro che con l’insediamento del nuovo Consiglio comunale cominci davvero per Bari una nuova stagione politica all’insegna del rispetto reciproco e del confronto costruttivo, in discontinuità con l’atteggiamento deleterio tenuto in passato dalla maggioranza guidata da Michele Emiliano", è quanto dichiara in una nota Luigi d’Ambrosio Lettieri, coordinatore cittadino FI Bari Grande Città.
 
"Dice bene il sindaco Decaro nel suo discorso di insediamento: Bari aspetta da troppo tempo ormai. Peccato che aspetti perché in questi dieci anni di amministrazione di centrosinistra l’arrogante sufficienza del suo predecessore ha avuto la meglio sul confronto leale per il bene della città, che oggi viene giustamente auspicato, ma che il centrodestra ha sempre voluto e messo in campo nel rispetto dei compiti di ciascuno. Comportamenti e interventi sono agli atti. In questa ottica voglio ringraziare chi oggi non siede più in Consiglio comunale ma vi ha lasciato il segno positivo del proprio contributo, attraverso una opposizione responsabile, attenta e competente".
 
"L’elezione, praticamente unanime, di Pasquale Di Rella alla presidenza dell’assise comunale è un chiaro segnale da parte delle minoranze e, nello specifico, di Forza Italia, di voler cominciare col piede giusto nella direzione dell’interesse della comunità. A lui vanno gli auguri di buon lavoro - nella certezza che saprà garantire il rispetto delle regole - come pure a tutti gli eletti".  
Decaro giura
 
 
"I consiglieri di Forza Italia, Pasquale Finocchio, Fabio Romito, Irma Melini e Michele Picaro, sono certo che eserciteranno in maniera inflessibile il ruolo deputato alle minoranze, di controllo sugli atti della maggioranza e della giunta, senza mai dimenticare la proposta e lo stimolo leale a lavorare per la città".
 
"Il fatto che oggi non sia stato possibile eleggere anche il vicepresidente del Consiglio comunale che, come è noto, va alle minoranze, credo sia la naturale conseguenza dell’allungamento dei tempi di proclamazione degli eletti che, ovviamente, ha penalizzato soprattutto le opposizioni in attesa, fino a venerdì scorso, di conoscere l’esatta rappresentanza in Consiglio e, dunque, impossibilitata di fatto alla proposta di una candidatura unanime. Ma non ho dubbi che i consiglieri di minoranza sapranno fare presto sintesi".
 
"Ciò che conta è che la nuova amministrazione segni una discontinuità sostanziale rispetto ai predecessori nel rapporto con le minoranze. Da Decaro ci aspettiamo un comportamento coerente con le dichiarazioni di oggi”.
Tags:
d'ambrosio lettieridecaroaugurificonsiglio comunalebari
i blog di affari
Lions Club Lecce ringrazia azienda di Bergamo
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.