A- A+
PugliaItalia
Velaki alba

Respiro il soffio della vita nell'infinito blu del nostro essere. Il sole, il mare, il vento hanno accarezzato le nostre anime, calmato le nostre menti e rigenerato il nostro corpo, questo è quello che accaduto a bordo della nostra imbarcazione a vela Voreas VelaKi.

“Una Regata per vincere il disagio - II edizione” è il titolo del progetto di riabilitazione attraverso la navigazione a vela portato a termine dalla Voreas Velakì, che ha partecipato con successo alla Regata internazionale Brindisi-Korfù, organizzata dal Circolo Vela di Brindisi e dalla I.O.R Sailing Club di Korfù.

La manifestazione a cura dell’Associazione di Promozione Sociale VelaKi well being sailing, affiliata all’Unione Italiana Vela Solidale e di Coni UISP sez. vela Puglia, in collaborazione con l’ASL BA - Centri di Salute Mentale di Bari, Mola di Bari, Putignano, Monopoli - Polignano, e l’ausilio della  Cooperativa Sociale Controcampo di Putignano.

Tutto il progetto riabilitativo si è svolto a bordo dell’eco boat Voreas VelaKi sun odyssey 45.1, battente bandiera greca della Yachting service g.r. L’edizione del 2013 è la continuazione di un percorso iniziato nel 2009, che si ricollega alla prima edizione di “Una regata per vincere il disagio”, che ci aveva visto protagonisti nell’evento velico internazionale EST 105  2012 Bari-Herceg Novi Montenegro.

Com gen Velaki


Il progetto di quest’anno, dopo mesi di preparazione, si è potuto realizzare grazie alla fiducia ottenuta dai medici operanti nei Centri di Salute Mentale della Provincia di Bari, in prima linea nell’aiuto a coordinare la scelta nell’utenza psichiatrica di persone idonee alla partecipazione del percorso, suddiviso in due fasi.

La prima di preparazione, svolta a bordo dell’imbarcazione a vela, attraverso lezioni di teoria e di pratica in mare. Con il primo gruppo composto da utenti dei CSM di Putignano e Mola di Bari, che sono stati accompagnati dalla dott.ssa Teresa Ragno CSM di Putignano, da Efisio Biancofiore, l’educatore professionale del CSM di Mola di Bari e dalla educatrice Emanuela Centrone della Coop. Sociale Controcampo di Putignano.

Lo stesso gruppo ha partecipato al trasferimento dell’imbarcazione da Monopoli a Brindisi, con l’aiuto di un buon maestrale. Il lungomare di Brindisi ci ha accolto nella sua nuova veste, da dove il nostro gruppo – un paio di giorni dopo - è partito per una regata solidale insieme a 11 altre imbarcazioni, messe gentilmente a disposizione da alcuni armatori di Brindisi e Bari, con il logo della UISP Lega Vela. L’evento è stato organizzato dall’associazione appartenente all’Unione Italiana Vela Solidale “A Gonfie Vele Verso la Vita GV3” di Brindisi. Ad accogliergli, allo sbarco, l’emozione dei genitori molto partecipi all’esperienza vissuta in mare dai propri figli.

La seconda fase del progetto ha visto l’organizzazione del secondo gruppo, pronto per la regata internazionale Brindisi-Korfù. Gli utenti appartengono ai CSM di Bari, Monopoli e Polignano a Mare. La cui partenza è stata ritardata di un giorno, per le condizioni meteo: non ritenute idonee.

Si è finalmente partiti alle prime luci di un’alba irreale, con vento fresco da Nord Ovest, insieme alle 114 barche nelle varie categorie partecipanti all’evento velico. La nostra imbarcazione iscritta nella categoria “Holiday” ha navigato per 12 ore al lasco a tutta vela, raggiungendo punte di notevole velocità.

Velaki3

Al tramonto entriamo in un buco di vento, che ha fatto perdere gran parte della posizione guadagnata durante la regata. A 15 miglia nautiche dalla destinazione ci sono voluti 6 ore, e in piena notte siamo arrivati alla boa di arrivo. Esausti, ma soddisfatti e abbiamo dato fondo all’ancora nella baia antistante la Marina di Gouvia a Korfù.

Abbiamo ancora vinto! Il disagio è stato superato e annullato durante la traversata dalle coste italiane a quelle greche.

All’arrivo il nostro equipaggio, composto da 5 utenti psichiatrici, dal dott. Roberto Valente del CSM n. 8 di Bari e da Emanuela Centrone, educatrice professionale della Coop. Sociale Controcampo di Putignano, ha incrociato l’accoglienza del Direttore della Marina di Gouvia, Dimitrios Koutsodontis, nella forma più degna e calorosa dell’antica ospitalità greca.

Questa la felice ed entusiasmante conclusione della II edizione 2013 di “Una Regata per vincere il disagio”, Patrocinato come evento riabilitativo sportivo grazie alla FIV, dal CV di Bari, dalla UISP, ASLBA Centri di Salute Mentale 8-11-12-14, Coop. Controcampo di Putignano, Regione Puglia, Provincia di Bari, Comune di Bari, Monopoli e Polignano a Mare, Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, CIP Puglia, Università H2U di Monopoli, Fondazione EPASSS, AFAUP di Monopoli, Capitaneria di Porto di Monopoli e Report.M.

Contributi: Comune di Putignano “Assessorato ai Servizi Sociali”, Comune di Polignano a Mare “Assessorato ai Servizi Sociali”, UISP, CV di Bari, ASLBA CSM 8-11-12-14, New Water System Engineering, Safe Nanotechnologies Marine Paints, Grohe, Graficazerottanta di Bari, Laboratorio Chemiservice S.r.l. di Monopoli, EGC Elettronica Navale di Molfetta, Ottica Brigida di Monopoli e Cantiere Navale Saponara Umberto & Figli di Monopoli.

Un particolare ringraziamento è rivolto ai protagonisti e vincitori: Antonio, Marino, Vito, Francesco, Bruno, Giovanna, Lorenzo, Sante, Giuseppe e Giuseppe, detto il “taleban”!

In autunno nella Provincia di Bari sono previsti dei convegni itineranti sugli aspetti riabilitativi attraverso la navigazione a vela.



​Fabrizio Cillo, Presidente

​APS VelaKi well being sailing

Tags:
velakiregatadisagiocorfùvela
i blog di affari
FONDI PER ICT, CRISI, RETI CONTRO FURTI BENI CULTURALI, CONTRO OMOFOBIA
Boschiero Cinzia
Smettere di fumare: 5 step da seguire
Anna Capuano
Tosare il cane d’estate: una pratica inutile e dannosa
Anna Capuano
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.