A- A+
PugliaItalia
Lecce, torna 'Comd'Arte' Outsourcing, arte e lavoro

Lavoro e arte si incrociano, nel luogo che è professionalità e impegno per antonomasia. Accade in Comdata Lecce, azienda leader nel Business Process Outsourcing, che ha inaugurato ieri, nei suoi locali di via De Mura, la tradizionale “Comd’Arte”, la mostra d’arte organizzata ogni anno dai dipendenti dell’azienda e che, per il terzo anno consecutivo, ospita opere di scultura, pittura, testi, fotografia, cartapesta, fumettistica e artigianato vario, tutte a firma dei lavoratori.

Così, il call center salentino, che vede impiegate oltre un migliaio di risorse umane, anche quest’anno ha mescolato arte e lavoro per dare forma nuova ai pensieri e ai desideri di chi ogni giorno, in quel luogo, attraversa la parte maggiore del proprio tempo. “È uno degli appuntamenti più attesi per la sede di Lecce – spiega Matteo Favaro, responsabile operativo di Comdata Sud Italia e direttore artistico dell’evento – per i colleghi e per i sempre più numerosi artisti, amici, parenti, collezionisti e appassionati d’arte che orbitano dentro e fuori la nostra sede salentina”. Il tema dell’evento, quest’anno, ruota attorno all’Incontro, fonte di pensieri ed emozioni che dalla relazione con l’altro assorbono costantemente linfa nuova e vitale.

L'Ego, l'Io e l'Altro, triade imprescindibile dell'esistenza umana, diventano protagonisti delle opere degli artisti partecipanti, volte a “mostrare” i rispettivi autori in tutta la loro interezza. “Raccontare e rappresentare l’incontro attraverso l’arte – spiegano gli organizzatori – permette di compiere un viaggio verso ciò che sta al di fuori di noi, per scoprire, colmare o accettare le differenze, per renderci familiare ciò che è per noi sconosciuto”. Raccontarsi nel luogo di lavoro, quindi, per farsi conoscere e per conoscere, in una sorta di dialogo nuovo che arricchisce se stessi e gli altri, in una forma innovativa e probabilmente feconda.

IMG 4263
 

“Obiettivo del progetto – continua Favaro – è di mettere al centro le persone che operano nell'azienda attraverso la loro capacità di raccontarsi con i preziosi mezzi che l’arte contemporanea ci mette a disposizione”. Accade, così, che il luogo di lavoro diviene, per un po’, altro da sé. Accade che il sapere e l’essere dei dipendenti, cioè quello che essi “sono” e “sanno fare” al di fuori della propria attività lavorativa, trovano spazio nel posto che è contenitore di impegno per eccellenza, che non è più  mero contesto di ruoli lavorativi ma diventa involucro di esperienze nuove e coesistenti, abbigliandosi di vesti piacevolmente nuove.

“Comd'Arte – continuano gli organizzatori - è una delle tante iniziative che si susseguono nel corso dell’anno e mirano al benessere personale e sociale dei dipendenti anche fuori l'orario di lavoro, provocando o rafforzando il senso di appartenenza ad una grande famiglia”. L’edizione di quest’anno ha aperto le porte anche agli artisti esterni, cioè non aventi un rapporto di lavoro con l’azienda, a conferma, probabilmente, della preziosità di quell’incontro con l’Altro che è nodo cruciale dell’intero evento, e a sostegno di un’idea della relazione che è parte determinante di ogni esistenza individuale, anche quando la si esperisce nel contesto lavorativo. Tutti i dettagli sulla manifestazione sono disponibili sulla pagina social di Comd’Arte, all’indirizzo www.facebook.com/comdarte

Iscriviti alla newsletter
Tags:
leccecomdatacomd'artelavoroarte
i blog di affari
Il New York Times minimizza l'omicidio del ricercatore italiano Davide Giri
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Italia 2^ in UE per abbandono universitario
Massimo De Donno
Super Green Pass, boom di disdette: la distruzione di economia e lavoro
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.