A- A+
PugliaItalia
portomarinagargano

Manfredonia (FG) – Il sogno è diventato realtà: il porto turistico internazionale di Marina del Gargano, hub del Sud Europa, è stato inaugurato con una cerimonia di apertura alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Andrea Orlando. E’ giunta a compimento la volontà e la visione degli imprenditori locali che hanno dotato la città di un’infrastruttura pensata per contribuire al rilancio economico, culturale e turistico di tutta l’area. Per la realizzazione di quest’opera sono stati investiti più di 54 milioni di euro, in parte provenienti da fondi europei, in parte direttamente da parte di Gespo, società promotrice del porto costituita da imprese locali tra le quali principalmente: Società cooperativa Mucafer, Moteroc, Rotice , famiglia Di Tullo Romeo, Sdanga ed altri minori.

Il nuovo Marina del Gargano costituisce un esclusivo polo d’attrazione e incontro per turisti e diportisti che gravitano fra il promontorio del Gargano, la Croazia, la Grecia e le coste adriatiche. Situata nel Golfo di Manfredonia e a pochi passi dal centro storico, il nuovo Marina, con una superficie di 270.000 metri quadrati, è dotato di 700 posti barca, fondali profondi sino a 6,50 mt che consentiranno gli ormeggi di imbarcazioni e super yachts fino ai 60 metri di lunghezza, aree verdi attrezzate, aree giochi per bambini, posti auto, ristoranti e numerose attività commerciali che faranno di questo luogo una nuova “piazza” della città.

“Oggi – ha dichiarato Gianni Rotice, Presidente Gespo e Marina del Gargano – si alza il sipario su un’opera importante per il territorio e per tutti noi. Certamente – ha continuato Rotice – questa giornata è un traguardo ma anche un punto di partenza verso obiettivi ancora più ambiziosi . Fare emergere questo Marina come il prolungamento della città di Manfredonia, contribuendo a fare ripartire l’economia con posti di lavoro, opportunità di investimento, generando lo sviluppo che tutti ci attendiamo nel settore della nautica che porta con sé un indotto immenso, quello del turismo che a sua volta significa cultura, arte, tradizioni enogastronomiche, eccellenza artigiana.”

portoturistico1.jpgf 1

Il progetto raggiungerà la spesa complessiva di circa 54 milioni di euro , con un solo contributo pubblico del contratto d’area di circa 19 milioni e 500 mila euro. La restante parte e’ un finanziamento prevalentemente privato sotto forma di capitale sociale , mutuo a medio/lungo termine e, in parte minore, ricavato da vendite . Alla spesa del progetto bisogna aggiungere un canone demaniale che a regime raggiungerà un importo pari a circa 530 mila euro per tutta la durata della concessione demaniale fino al 2056 .

“Sono certo che – ha affermato Nicola Francescucci, Direttore del Porto turistico – il ruolo di Marina del Gargano sarà fondamentale per il rilancio del territorio. Ho grande aspettative – ha soggiunto Francescucci – che la provincia di Foggia, grazie all’apertura di questo Marina, possa diventare un riferimento nazionale da una parte per la qualità ambientale del mare e del territorio costiero e dall’altra per l’accoglienza e le risorse turistiche del territorio”.

Già dai primi mesi di apertura, il Porto si propone all’insegna dell’innovazione, con iniziative inedite e promozionali, come la possibilità di avere in uso gratuito il posto barca nel 2013, per chi lo prenota nel 2014.

(da Statoquotidiano.it)

Tags:
manfredoniahubmarina del garganoportoinaugurazioneorlando
Loading...
i blog di affari
Covid, lo smart working è il paradiso soltanto per i gruppi dominanti
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Lotta contro il razzismo, l'ennesimo strumento di controllo del tecnocapitale
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Riminaldi incontra il Guercino e i giganti del Barocco
Gian Maria Mairo
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.