A- A+
PugliaItalia
Municipi, il centrodestra regge: vincolo Ncd anche al ballottaggio

Bari – Il centrodestra regge e passa anche la prova dei Municipi, arrivando integro al foto finish sulle liste. In molti - dopo le ultime cannonate degli alfaniani sui candidati presidenti e la dura reazione forzista nel backstage - erano pronti a scommettere su uno showdown della coalizione ma il lungo vertice nel pomeriggio festivo si è chiuso a favore delle colombe e senza altri contraccolpi: a blindare lo schema è un documento politico che cita l’“omogeneità politica” dello schieramento e vincola Ncd anche per il ballottaggio.

MUNICIPI/ Cdx scioglie il rebus, Ncd resta fuoriDi Paola: “Credo alla lealtà dei miei alleati”/Schittulli dice no, coalizione su Di Paola

Francesco Ferrante - vicino ad Alberto Tedesco e testa di serie al San Paolo – e Massimo Posca - sul fronte mare - restano al proprio posto, nonostante i malumori e le bordate della vigilia ma la sigla del patto significa l’impossibilità per gli uomini di Cassano di presentare liste autonome nelle macrocircoscrizioni e aspiranti presidenti contro quelli designati dall’alleanza. Con tanto di sguardo lungo sul secondo turno, che neutralizza qualsiasi ipotesi di gioco di sponda sotto banco (già smentito dalle parti in causa) con Giacomo Olivieri. Ad essere a disposizione, invece, è lo slot di Carrassi e San Pasquale, nel quale Mimmo Di Paola ha schierato la giornalista Cristiana Cippone, ma destinato a tornare in discussione se dovesse rivelarsi necessario a cementare l’intesa. Risicatissime, in realtà, le possibilità di ulteriori cambiamenti nello scacchiere.

Il giorno della riserva/Schittulli contro Di Paola e Ncd?/ FI: "Gravi gli accordi a sinistra di Ncd"Municipi, Ncd: ‘A chi non siamo graditi?’

Dal partito di Raffaele Fitto tirano avanti fino a tarda notte per limare gli ultimi nominativi, in vista della presentazione in mattinata che vedrà svelati in contemporanea anche i nomi della civica Impegno Civile. Con la certezza che in corsa non ci saranno né il coordinatore cittadino azzurro, D’Ambrosio Lettieri, né gli onorevoli Distaso e Sisto, titubante sin dal principio, archiviando il corteggiamento dei giorni scorsi. In compenso, scaldano i motori gli schittulliani, all’esordio nella competizione per Palazzo di Città: 198 in tutto tra aspiranti consiglieri e candidati ai Municipi. “Uomini e donne rappresentanti i vari settori della vita lavorativa, professionale e sociale della città, che hanno voluto portare il proprio contributo al cambiamento indispensabile, dopo 10 anni di deludente governo di centrosinistra”, li definiscono dal Movimento dell’oncologo gravinese. A guidare la pattuglia dei 36 in lizza per lo scranno in Aula Dalfino saranno i docenti universitari Giovanni Dotoli e Titti Giasi, con l’appoggio dell’assessore provinciale uscente Giuseppe Quarto, mentre, in aggiunta alle liste lanciate nelle maxicircoscrizioni (Schittulli per Bari Futura e Movimento Politico Schittulli), a Santo Spirito è prevista anche un’ulteriore formazione di supporto per “De Matteo Presidente”.

(a.bucci1@libero.it)

Ecco chi sono i 36 in lista per Schittulli a Palazzo di Città:

Dotoli Giovanni
Giasi Concetta Immacolata (detta Titti)
Annoscia Benedetto (detto Benny)
Attanasio Rita 
Barillà Roberto
Bellini Vito
Buonavita Monica
Campobasso Oronzo
Capparelli Maurizio
Ciracì Giuseppe
Colucci Rosangela
Crocitto Donato
Cuomo Simona
Danisi Raffaella
De Maio Giovanni
Depalo Nicola
Dellino Nicola
Di Lorenzo Francesco
Difino Anna
Di Pinto Annamaria
Falco Gaetano
Lorusso Daniela
Magrone Pasquale (detto Leo)
Manicone Maria Anna
Massaro Francesco
Maurodinoia Anna (detta Anita
Miraglino Domenico (detto Mimmo
Monaco Giuseppe (detto Pino)
Nicassio Biagio
Petrone Luigi (detto Gino)
Quarto Giuseppe
Scaraggi Grazia
Scardigno Giuseppe (detto Scardicchio)
Sisto Livio
Smaldone Giovanni Lucio (detto Gianlucio)
Panza Giovanni

 

Tags:
municipibarielezionisindacocassanofittodi paoladecaroforza italia
i blog di affari
Lions Club Lecce ringrazia azienda di Bergamo
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.