A- A+
PugliaItalia
Regionali, pressing FI dalla Capitale. Fitto: “Non sarò candidato”

Bari – Da Roma ci riprovano in contropiede: “Il comitato per le Regionali che mi onoro di presiedere, dopo aver vagliato la situazione politica in Puglia, ha ritenuto che il miglior candidato di Forza Italia e del centrodestra sarebbe l'onorevole Raffaele Fitto”, scandisce Altero Matteoli, appoggiato dallo stato maggiore del partito. Il nome dell’ex Ministro era balenato a lungo tra i desiderata azzurri, seguito da altrettante smentite del diretto interessato, ma dalla Capitale anticipano anche il vertice con gli emissari azzurri del Tacco e tentano ufficialmente la carta dell’ex Governatore, precisando che un eventuale lasciapassare sarebbe al di sopra dei gazebo.

Possibile che si insista a proporre una mia candidatura che non sta in cielo né in terra? Ripeto fino alla noia: qualunque scelta che escluda il coinvolgimento diretto dei cittadini è un errore drammatico", è la secca replica con la quale Fitto rispedisce al mittente la proposta.

All’oppositore pugliese non basta certo l’invocazione dei fedelissimi dell’ex Cavaliere per capitolare: “La sua capacità politica è attestata anche dal consenso che negli anni ha ricevuto dai Pugliesi e il risultato personale ottenuto, da ultimo, alle elezioni per il Parlamento europeo ne è un' ulteriore riprova”, lo lusingano Toti, Verdini, Brunetta e Romani dal direttorio ma il Vicerè di Maglie non arretra dalle posizioni confermate per tutto il weekend e corroborate dalla proposta di fissare la consultazione popolare per il primo febbraio prossimo, contando sull’Election day di maggio: “Non stiamo lavorando alla rivincita”, lancia la carica in mattinata, citando i risultati in Emilia Romagna e Calabria e profetizzando “frutti molto amari” nel caso in cui al niet si dovesse aggiungere anche “il solito ritardo nell’avanzare candidature già handicappate per essere calate dall’alto”. Spingendosi fino al rischio di “marginalità e irrilevanza” su una questione spinosa come il Quirinale e ammonendo sull’effetto “svuotamento” del tandem con Salvini.

L’incredibile anno sabbatico di FI deve finire, da tempo poniamo il problema di una credibilità incrinata da mesi di contraddizioni sia nei rapporti col governo e con le forze che gravitano nell’area di centrodestra”, gioca di sponda il barese D’Ambrosio Lettieri ma le partite restano tutt’altro che pugliesi, alla trincea si è sostituita la più sottile battaglia strategica e il leader dell’opposizione interna non ha alcuna intenzione di finire stretto nella tenaglia delle urne del Tacco: indebolito dalle fiamme della sconfitta né inchiodato al titolo in caso di vittoria. Specie alla vigilia di tornanti parlamentari da giocare voto su voto, con il fronte alternativo in crescita. Tanto che è lo stesso Matteoli a precisare in extremis, augurandosi un ripensamento in zona Cesarini: “Non intendevo far prevalere piccole mosse tattiche e giochetti interni. Non è mia ambizione, come credo sia evidente, visti i miei trascorsi politici”, chiarisce l’ex aenne, definendo ossimorica la dichiarazione di Fitto, alla luce della recente vittoria per l’europarlamento. Solo un colpo di mano o scosse destinare a terremotare anche i tavoli locali e alimentare l’impasse? Schittulli, Marmo e gli altri fremono a bordo campo. Chissà per quanto…

(a.bucci1@libero.it)

Tags:
fittopressingforza italiacandidato
Loading...
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Visual Marketing e Gadget Aziendali: come promuovere il brand di un'azienda
Redazione
Perchè è consigliato avere un'assicurazione viaggio in Italia
Anna Capuano
Diritto all’oblio supera quello di cronaca: ma in alcuni casi viene compresso
Di Andrea Gazzotti
i più visti

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.