A- A+
PugliaItalia
Schittulli in pole? Ncd aspetta Roma: “Se il candidato spettasse a FI…”

Bari – Francesco Schittulli di nuovo in pole per la nomination del centrodestra alle prossime Regionali? Il nome dell’oncologo sarebbe arrivato sul tavolo del direttivo scelto dall’ex Cavaliere ma da FI e Nuovo Centrodestra invocano cautela e aspettano segnali da Roma: “Oggi si sta valutando un discorso nazionale per arrivare ad un accordo condiviso. Se dovesse – quindi - essere Forza Italia ad esprimere il candidato pugliese e Forza Italia prospettasse l’ipotesi Schittulli, non avremmo nulla in contrario, vista la vicinanza a FI del suo Movimento, come dimostrano anche le ultime Europee”, mette i puntini con Affari l’alfaniano Massimo Ferrarese. Poi, rimarca: “Se, invece, dovesse spettare a Ncd esprimere il nome, saremmo noi a decidere”.

Regionali/ Ncd e FI vicini all’accordo, Primarie più lontane/ Marmo alle primarie incerte del cdx/ Schiaffo a Fitto e Toti archivia i gazebo

Allontanatosi dalla porta dei papabili, dopo il braccio di ferro sulla vicepresidenza del Consiglio comunale barese, il professore gravinese rientra dalla finestra delle discussioni nella Capitale, senza alcuna intenzione di rompere con Raffaele Fitto, a sua volta in trincea tra gli azzurri e punto di riferimento di un’area che ha palesato il proprio malessere anche nelle fumate nere su Bruno e Catricalà al Csm. “Io non sono abituato a rappresentare le fronde, perché le fronde si muovono nel silenzio, mentre io parlo pubblicamente e da tempo vado dicendo che sia indispensabile aprire un dibattito nel partito”, ha ribadito l’ex Ministro per gli Affari regionali.

E se nel Tacco servirà riportare in soffitta i gazebo chiesti a gran voce dall’ex Governatore, non sarà Schittulli ad allentarne i bulloni. Non fosse altro perché cosciente che l’imprimatur di una testa di serie calata dall’alto - pur conosciuta sul territorio - avrebbe l’effetto di un colpo di mannaia sulla partecipazione dell’elettorato e indispettirebbe più di qualcuno. Intanto, incassa anche l’ultimo sondaggio targato Piepoli, che lo incorona come più accreditato della coalizione ad impensierire Michele Emiliano, battendo una potenziale candidatura civica e distanziando di quasi trenta punti Nino Marmo, formalmente in campo. Nomination “condivisa” con la benedizione dei centristi? Verosimilmente negli stessi termini citati da Ferrarese - tanto più se la contesa si dovesse polarizzare in altre regioni - mentre rumours darebbero il presidente Lilt gradito al senatore molfettese Azzolini.

Fitto chiama la società civile/ Ncd fermo sul no ai gazebo ma niente Terzo Polo/ Gazebo il 23 novembre senza Ncd

A proposito di centristi, dallo scudocrociato fanno sapere che già dalle Provinciali metteranno in cantiere liste autonome sotto il simbolo della Costituente popolare, frenando su possibili accordi a Bari (col centrodestra) e Lecce (dall’altra parte?): “Certamente siamo rammaricati per le scelte solitarie, non condivise con noi, fatte dagli amici del Nuovo Centro Destra”, invia ai colleghi il coordinatore Negro, “Pur tuttavia siamo certi che tali scelte non incideranno nel percorso unitario a livello nazionale già avviato che porterà alla nascita di un nuovo soggetto politico”. Tutto si tiene. O quasi.

(a.bucci1@libero.it)

Iscriviti alla newsletter
Tags:
schittullincdregionaliforza italiapole
i blog di affari
Super Green Pass al via: un ricatto, una forma di apartheid
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, l'Italia? Laboratorio del capitalismo terapeutico su scala planetaria
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Lo Sportivo Straniero in Italia: Importante Convegno
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.