A- A+
PugliaItalia
Tensioni sul decreto Taranto - Ilva Vendola incontra Delrio

A Roma, a Palazzo Chigi, il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola incontra il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Graziano Delrio per un confronto sul decreto Ilva.

Delrio
 

“Nel corso del colloquio avuti con il  sottosegretario Delrio – ha detto il Presidente Vendola – ho espresso le mie preoccupazioni per la situazione di pesante conflitto sociale, che sta continuando ad alimentarsi nella città di Taranto, a causa della grande incertezza dei pagamenti che sta immobilizzando la vita sia dei lavoratori che delle imprese dell’indotto Ilva. I crediti maturati per servizi già erogati all’Ilva, vanno pagati, e anche al più presto. Ho pertanto sollecitato il Sottosegretario ad intervenire per una rapida soluzione”.

vendola
 

Il confronto di Vendola con Delrio presegue in merito ad altre due questioni: quella relativa alle proposte di emendamenti della Regione Puglia al decreto Taranto, in virtù di “una auspicata e necessaria condivisione” e quella relativa alla definizione certa di una cabina di regia su tutti i programmi di riqualificazione e di rilancio della città di Taranto.

“Su questo ultimo punto – ha spiegato il Presidente – chiedo a Delrio di definire il quadro istituzionale di governo di tutti gli interventi che riguardano la città di Taranto, in modo tale che si possa procedere con estrema celerità, separando questo aspetto dal problema bonifica Ilva che è un problema ben specifico e per la risoluzione del quale occorrono risorse specifiche”.

Il Presidente Vendol, infine, ringrazia Delrio “per la sua grandissima cura nelle relazioni istituzionali e per la sua consueta sensibilità e attenzione ad un territorio, come quello tarantino, già particolarmente martoriato”.

“Sono due ingredienti fondamentali – conclude Vendola – per costruire riposte efficaci e rapide per una città in sofferenza”.

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
vendoladelrioilvatarantodecreto
i blog di affari
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.