A- A+
PugliaItalia
Ticket Schittulli-Poli Bortone Vitali lo boccia Ma poi: "Solo se invertiamo i ruoli"

Bari  - Lo scacco matto di Raffaele Fitto è il ticket Schittulli – Poli Bortone ma gli azzurri non ci stanno: “Vediamo chi vuole davvero unire e vincere e chi gioca a perdere”, provoca l’europarlamentare, a poche ore dalla proposta degli azzurri di candidare a Governatore l’ex Sindaco di Lecce, in diretta concorrenza con l’oncologo gravinese. In compenso, il segretario dei forzisti pugliesi non ha alcuna intenzione di capitolare: “Qui la partita è chiara e qualcuno vuol giocare a nascondino”, commenta l’avvocato francavillese con Affari, “Schittulli non può più essere il nostro candidato, perché ha violato i patti, ci ha sbattuto fuori dalla coalizione e trattati come degli appestati. Se ora vuol fare ammenda delle sciocchezze fatte, possiamo prendere in considerazione l’ipotesi di un ticket ma con Adriana Poli Bortone candidato Presidente e lui vice”.

Vitali Pdl
 

L’ex Signora di Palazzo Carafa non ha ancora sciolto la riserva sulla propria discesa in campo e si rimette alle decisioni del partito, tutt’ora al fianco dell’ex Presidente della Provincia: “Ad oggi non abbiamo motivi per ritirare questo sostegno, poi se tutto insieme il centrodestra dovesse valutare un'altra candidatura che può ricompattare e Schittulli fosse disponibile a fare un passo indietro, se ne parlerebbe, ma ad oggi noi abbiamo sostenuto la candidatura di Schittulli e obiettivamente la stiamo ancora sostenendo”, chiude la porta in mattinata Giorgia Meloni, tanto più dal momento che lo stesso Presidente Lilt ha messo in chiaro di non essere disponibile ad alcun tipo di arretramento, dicendosi addirittura “disgustato” dalle parole del numero uno azzurro. Vitali non archivia la pratica ed è convinto di poter sparigliare in poche mosse: la nomination dell’ex Ministro all’Agricoltura minerebbe la roccaforte salentina del Vicerè di Maglie e punterebbe sull’orgoglio destrorso, sperando nell’effetto traino su dirigenti ed elettori degli ex aenne.

Magari incuneandosi tra i malumori di coloro che già non vedono di buon occhio la possibilità di un tandem tra schittulliani e alfaniani, destinato ad indebolire gli avversari interni. “Non ho avuto risposte chiare per ritenere che la nostra proposta sia stata accettata o bocciata e mi auguro che possano giungere in poche ore. Serve un leader in grado di unire e Schittulli non si è dimostrato in grado di farlo. Per colpa sua abbiamo due mesi di ritardo”, tira dritto il fedelissimo berlusconiano.

La Lega di Matteo Salvini prende tempo: “Non c'è alcun accordo in merito”, dichiara Raffaele Volpi sul possibile endorsement alla lady di ferro. Palla nuovamente in campo fittiano? Gli uomini dell’europarlamentare sono in pieno braccio di ferro, autoconvocati a Corato, come nel capoluogo salentino, in congressi cittadini già scomunicati dallo stato maggiore azzurro. E neppure Donna Adriana pare gradire in alcun modo la carta calata dal conterraneo Raffaele: “Non ho idea a che titolo parli. Prima di fare il nome di una persona, che fa politica da 40 anni e passa, si deve avere la buona educazione di chiedere. Mi sembra singolare”, commenta stizzita. In attesa di ulteriori colpi di scena.

(a.bucci1@libero.it)

Tags:
ticketvitaliruolipoli bortonefittoschittulli
i blog di affari
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.