A- A+
PugliaItalia
branca 7

L’innaffiatoio salentino era un contenitore per l’acqua usato per bagnare le piantine dei semenzai in una piccola area del Salento tra Leuca e Tricase. Si riempiva immergendolo nelle vasche in muratura dove si raccoglieva l’acqua piovana, la quale vi penetrava attraverso i fori praticati sulla base espellendo l'aria dall'unico foro sulla testa del manufatto. Facendolo riemergere tenendo chiuso il foro in alto si poteva trasportarlo senza che nean-che una goccia cadesse.. Riaprendo il foro sulla testa, precipitava un getto a doccia utile per bagnare le piccole piantine a dimora nei semenzai.

L’uccello della pioggia è l’interpretazione del ceramista Agostino Branca, che ha voluto conferire a questo antico oggetto un significato propiziatorio: idealizzando un uccello che, levandosi in volo, provocasse la pioggia, auspicio invocato dalle popolazioni contadine dell’antico Salento.

DSCF6735

Nel quadro del cosiddetto turismo esperenziale, una delle proposte più avvincenti è il fine settimana nel Salento, alloggiando in confortevoli appartamentini in campagna o nel centro storico dove, peraltro, è situata la bottega di ceramica Branca. L'occasione per scoprire i retrogusti più "saporiti" della cucina tipica locale e seguire una delle attività del laboratorio artigianbale. Sei ore, non consecutive, per conoscere il mestiere di far ceramica e imparare a realizzare un “uccello della pioggia”, tipico manufatto della Bottega. Tra un incontro e l’altro, degustazioni di vino e olio, ricette caserecce, musica popolare, incontri culturali.

branca 1

L’esperienza è mirata a far conoscere e valorizzare alcuni oggetti o strumentin, ormai in disuso, della antica produzione in ceramica, che hanno accompagnato la storia delle famiglie contadine del Salento. Il Corso di ceramica, infatti, propone le fasi salienti per realizzare un esemplare del tipico innaffiatoio, elaborato nella declinazione di ’Uccello della pioggia”. Appagando il desiderio di modellare la creta, per portarsi a casa un oggetto fatto con le proprie mani!

Durante il soggiorno salentino, nel tempo libero, è possibile disporre di biciclette per percorrere tragitti ad hoc, volendo accompagnati da guide preparate, alla scoperta degli incantevoli borghi storici dell’estremo Capo salentino.

Amichevoli incursioni in suggestive aziende agricole, per assaporare le raffinatezze della gastronomia rustica, i prodotti dell’orto, il pregiato olio della terra salentina e assistere alla preparazione del pane fatto in casa. In cantina: degustazione di vini e rosoli. Il tutto abbinabile ad incontri conviviali con anziani amici della bottega e con la loro musica popolare, al ritmo dell'ammaliante e caratteristica “pizzica”

Programma del corso di ceramica:

Venerdì ore 16.00 Accoglienza presso la Bottega e presentazione degli oggetti della tradizione ceramica

salentina. Lavorazione assistita al tornio. Costruzione del corpo con la tecnica del colombino.

Sabato: creazione dei manici con la tecnica antica, applicazione degli elementi decorativi. Sperimentazione della pittura soprasmalto. Preparazione della cottura.

Domenica mattina: Apertura del forno per la consegna dei manufatti*. L'esperienza sarà riportata sul sito internet della Bottega con immagini fotografiche.

Prenotazioni al tel. +39 0833 545120

Informazioni sul sito www.branca.le.it

* La consegna degli elaborati può avvenire per spedizione

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
uccellipioggiabrancainnaffiatoiosalentopuglia
i blog di affari
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.