A- A+
Roma
“Apriamo le biblioteche ai senzatetto”. Emergenza sociale: il piano del Comune

Nella Roma della disoccupazione a due cifre e delle file sempre più lunghe alle mense della Caritas, per gli ultimi della società arriva una proposta da parte del Campidoglio: nelle biblioteche pubbliche manca personale, e i posti di lavoro che si apriranno con i pensionamenti saranno coperti dando un ai senza tetto.

L'idea lanciata dal sindaco di Roma, Ignazio Marino, durante la visita al Centro di accoglienza “Binario 95” di via Marsala. Stiamo cercando di riorganizzare la rete delle biblioteche di Roma dove ogni anno perdiamo per i pensionamenti circa un 10-15% del personale e quindi, forse, un progetto da studiare insieme all'assessore Cutini e all'assessore Barca e' vedere se una parte delle persone assistite con l'alloggio notturno durante la giornata possono essere impiegate nelle nostre biblioteche. Questa credo sarebbe una ottima opportunità per trascorrere il tempo in modo produttivo e dignitoso".
Per l'assessore alle Politiche sociali, Rita Cutini, "ci sono tanti luoghi come le biblioteche ma non solo dove abbiamo bisogno di persone da impegare in diversi ruoli. Per questo è importante lavorare su progetti di inclusione sociale per unire i bisogni della città a quelli delle persone".

Un progetto da portare avanti di concerto con la Regione Lazio. Per quanto riguarda l'emergenza abitativa, il Comune "sta censendo tutto il proprio patrimonio immobiliare - ha ricordato Marino - inoltre, stiamo lavorando per sbloccare un progetto fermo da due anni e che porterà, ha fatto sapere il primo cittadino, ad avere a Roma 200 posti letto in più per accogliere i senzatetto".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
socialegiunta marinoclochardsenza tettoemergenza casalavorocrisi



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Covid, Lancet smonta le tesi che stigmatizzano i non vaccinati
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Draghi-Schwab, vis a vis due protagonisti dell'ordine neoliberale filobancario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Violenza donne, la maratona radiofonica che dà voce alla lotta agli abusi
L'opinione di Tiziana Rocca


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.