I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Fisco e Dintorni
Escluso il fallimento della ONLUS: nessuna prova dell’attività commerciale
da sx: Avv.ti S. Patrone e F. Buco

La società cooperativa Onlus non è fallibile decorso un anno dalla cancellazione dal registro delle imprese in assenza di prova di attività commerciale e di continuità aziendale.

Così si è espresso il Tribunale di Como con decreto del 20.04.2021 (visibile su https://www.iurishub.it/wp-content/uploads/2021/04/Decreto-di-rigetto.pdf ) con cui ha rigettato l’istanza di fallimento formulata nei confronti di una società cooperativa sociale ONLUS, rappresentata in giudizio dagli avvocati Sergio Patrone, Francesco Buco e Matteo Sances, ritenendo non provata l’attività commerciale della stessa e lo stato di insolvenza.

In particolare, nel caso di specie, il fallimento era stato chiesto sul presupposto che l’attività della ONLUS – cancellata dal registro delle imprese in data 17.12.2019 – non fosse altro che la prosecuzione dell’attività commerciale già svolta con una precedente denominazione e forma giuridica e che vi fosse continuità aziendale anche dopo la cancellazione formale della ONLUS dal registro delle imprese, avendo la ONLUS asseritamente proseguito l’attività commerciale sotto altra denominazione.

Ciò avrebbe evidentemente determinato l’inapplicabilità dell’art. 10 L.F. e, dunque, il mancato decorso del termine annuale entro il quale può essere chiesto il fallimento della società cancellata dal registro delle imprese.

Tuttavia, il Tribunale di Como, in accoglimento delle difese svolte dalla ONLUS, ha rilevato l’assenza di qualsivoglia elemento di prova a sostegno dell’attività commerciale della ONLUS e dello stato di insolvenza, con conseguente impossibilità di dichiarare il fallimento, essendo decorso oltre un anno dalla cancellazione della ONLUS dal Registro delle imprese.

Come noto, infatti, l’art. 10 L.F. stabilisce  che: “gli imprenditori individuali e collettivi possono essere dichiarati falliti entro un anno dalla cancellazione dal registro delle imprese, se l’insolvenza si è manifestata anteriormente alla medesima o entro l’anno successivo”.

Il Tribunale fallimentare, infine, ha accertato un indebitamento della ONLUS, così come emergente dalla documentazione in atti, inferiore alla soglia di fallibilità, escludendo, dunque, lo stato di decozione della società.

 

 

 

Commenti
    Tags:
    #fallimentoonlus #onlus #avvpatrone #avvsances #avvbuco
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Wanda Nara vs la censura social Le nuove foto scaldano il web

    Belen, Diletta e.. scatti Vip

    Wanda Nara vs la censura social
    Le nuove foto scaldano il web

    i più visti
    in vetrina
    Lukaku, il Chelsea di Abramovic fa sul serio per strapparlo all'Inter

    Lukaku, il Chelsea di Abramovic fa sul serio per strapparlo all'Inter


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Ineos Grenadier supera a pieni voti i test sulle Alpi

    Ineos Grenadier supera a pieni voti i test sulle Alpi


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.