A- A+
Il Sociale
Coronavirus, nasce il primo Tg del volontariato

 

In questo momento così difficile per il nostro Paese, mi sono chiesta cosa avrei potuto fare per non cedere allo sconforto, dando voce a chi è impegnato in prima linea sostenendo i più deboli. È nata così l’idea, con il mio autore Andrea Guolo, del primo Tg del Volontariato - Cronache dalle zone rosse.

Ogni giorno, dall’interno del mio studio (non televisivo, semplicemente lo studio di casa), racconto tramite video la storia di un volontario che opera nelle aree più colpite dal coronavirus, una situazione drammatica che la mia generazione non aveva mai vissuto.

E anche ora, il cuore pulsante del volontariato continua a battere. Lo fa quando può e nel modo in cui può. Tutelando chi è in difficoltà ma nel rispetto dei limiti imposti per debellare questo terribile virus. È una forza prorompente di umanità, speranza e solidarietà, proprio quando l'emergenza è massima e i più deboli non possono essere abbandonati.

Ogni giorno, in poco più di 2 minuti, racconto una storia legata a una località che inizialmente era stata inserita nella cosiddetta “zona arancione”, limite ora superato dopo l’estensione a tutta Italia della zona protetta. La prima puntata è stata trasmessa ieri, lunedì 9 marzo, tramite youtube e sui miei canali social (Instagram, Facebook e Twitter). E ogni giorno ci sarà una nuova edizione, una nuova storia e una nuova città, per lanciare un appello quotidiano alla società civile ad aprire gli occhi alla bellezza del volontariato: a chi mette il noi al posto dell'io, sempre e comunque.

La prima puntata ha riguardato Modena, dove ho raccolto la storia dei volontari del centro di accoglienza Papa Francesco della Caritas diocesana. Oggi tocca a Padova, dove continua, nonostante le difficoltà e le tensioni nel carcere Due Palazzi, l’attività dei volontari di Ristretti Orizzonti e delle cooperative sociali. E poi andremo in Lombardia, Piemonte, girando idealmente l’Italia con la raccolta di testimonianze al telefono o in videoconferenza.

Il Tg del Volontariato rientra nel progetto #IOSIAMO, che dopo una trentina di date all'attivo, la presenza in Senato lo scorso 9 novembre per il Premio nazionale del volontariato, l'inaugurazione di Padova capitale del volontariato alla presenza del presidente Mattarella lo scorso 7 febbraio, continua il suo viaggio per mettere in luce l'Italia del bene.

E di bene parla il mio Tg, perché l'amore non è mai inutile.

Loading...
Commenti
    Tags:
    tg volontariato coronavirus nasce
    Loading...
    in evidenza
    Clicca qui e manda il tuo meme a mandalatuafoto@affaritaliani.it
    Fase 2, gli sconfitti sono i cani Nostalgia delle uscite in lockdown

    Coronavirus vissuto con ironia

    Fase 2, gli sconfitti sono i cani
    Nostalgia delle uscite in lockdown

    i più visti
    in vetrina
    Meteo, estate lontana! Sferzata dal Polo Nord con piogge, temporali e fresco

    Meteo, estate lontana! Sferzata dal Polo Nord con piogge, temporali e fresco


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    BMW X2 XDrive 25e, la prima compatta con trazione ibrida

    BMW X2 XDrive 25e, la prima compatta con trazione ibrida


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.